Nove Comuni della Valtenesi con le specialità della cucina locale su Raiuno. La puntata di «Linea verde» del 18 ottobre con «La Riviera dei castelli»

Le grappe di Damonti arrivano in tv

13/09/2006 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

La collezione di grappe di Mari­no Damon­ti, con­sid­er­a­ta dagli esper­ti la più impor­tante del mon­do con oltre cinquemi­la esem­plari, approderà sug­li scher­mi del­la Rai nel pro­gram­ma «Lin­ea verde». Oggi alle 13.30 nel­la trat­to­ria «La Rosa» di via S. Giuseppe a Lona­to, di pro­pri­età del­la famiglia, ci sarà la pre­sen­tazione del­la rac­col­ta da parte di un’autorità del­la cuci­na, Gian­fran­co Vis­sani. L’incontro si inserisce nel per­cor­so che «Lin­ea verde» sta pro­po­nen­do sulle spe­cial­ità del­la Valte­n­e­si. Le riprese sono com­in­ci­ate a Maner­ba e si con­clud­er­an­no, oggi alle 14, con la tavola­ta finale al por­to di Dusano.Nove i Comu­ni che han­no ader­i­to all’iniziativa. Cal­vagese pro­pone la gal­li­na lessa, Maner­ba oggi alle 14 al por­to di Dusano i sala­mi, cote­chi­ni e sop­presse, Moni­ga i piat­ti di pesce di lago, Padenghe i for­mag­gi e il dolce chisöl, Pueg­na­go polen­ta e spiedo, Polpe­nazze e Soiano funghi e tartu­fi ed infine San Felice l’olio.Lonato ha pen­sato a Mari­no Damon­ti «il poeta del­la grap­pa», come è sta­to defini­to dal­la stam­pa spe­cial­iz­za­ta. Nel­la sua biografia si legge che, dopo aver ottenu­to il diplo­ma di per­i­to indus­tri­ale, ha las­ci­a­to la car­ri­era di inseg­nante per la sua vera pas­sione, la cuci­na. In pochi anni, con l’aiuto dei gen­i­tori, trasfor­ma la vec­chia oste­ria di famiglia in ris­torante. Da oltre vent’anni è som­me­li­er pro­fes­sion­ista e assag­gia­tore nazionale di grappe. Ha all’attivo diver­si lib­ri: l’ultimo, pub­bli­ca­to da De Agos­ti­ni, è anda­to esauri­to in pochi mesi.Il tito­lo del­la pun­ta­ta di Lin­ea verde sul­la Valte­n­e­si sarà «La riv­iera dei castel­li». Andrà in onda su Raiuno domeni­ca 18 otto­bre alle ore 12.