Da Gargnano a piazza Loggia

Le imbarcazioni della Centomiglia sabato protagoniste

12/05/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Gargnano

Piaz­za Log­gia, il cuore di Bres­cia, nel prossi­mo fine set­ti­mana assumerà un aspet­to diver­so. Con l’inizia­ti­va «Vele del Gar­da in cit­tà, la in piaz­za Log­gia», orga­niz­za­ta dal , con il patrocinio del Comune di Bres­cia e la col­lab­o­razione del­la Provin­cia, alcune rap­p­re­sen­ta­tive imbar­cazioni faran­no bel­la mostra di sé nel­la piaz­za-sim­bo­lo del capolu­o­go. La novità è sta­ta illus­tra­ta ieri a Bogli­a­co, pro­prio men­tre è in pieno svol­gi­men­to un altro sig­ni­fica­ti­vo appun­ta­men­to: «Nav­i­gan­do nel grande mare del­la sol­i­da­ri­età», che si pro­trar­rà nel­la gior­na­ta di oggi. Dunque, saba­to prossi­mo cinque imbar­cazioni saran­no allestite in piaz­za, dopo aver per­cor­so un tragit­to di avvic­i­na­men­to che pren­derà il via dal piaz­za­le del­l’Ive­co, pros­eguen­do per via Volturno, via Fratel­li Ugo­ni, piaz­za­le Repub­bli­ca, via XX Set­tem­bre, Cor­so Zanardel­li, via Dieci Gior­nate. Non ci sarà nes­sun effet­to sul con­sue­to mer­ca­to del saba­to, poiché la man­i­fes­tazione è pro­gram­ma­ta a par­tire dal pomerig­gio. Gli orga­niz­za­tori riten­gono inter­es­sante il fat­to che le barche ver­ran­no armate sul pos­to. Per questo, chi vor­rà potrà osser­vare in diret­ta in piaz­za tut­ti i pas­sag­gi nec­es­sari per met­tere una bar­ca in con­dizione di nav­i­gare. A quel pun­to mancherà solo il lago, ma per questo scopo il Gar­da è a dis­po­sizione con l’in­ten­sa sta­gione di regate che caden­zano l’an­na­ta sporti­va. In piaz­za Log­gia ver­ran­no esposti esem­plari di: Asso 99, Dol­phin, Pro­tag­o­nist, Ufo 22 e un Classe Lib­era di nuo­vis­si­ma costruzione, prog­et­ta­to dal garde­sano Umber­to Fel­ci. Mis­tero fit­to sui det­tagli di ques­ta bar­ca, da parte di Cesare Pasot­ti, che solo dopo alcune insis­ten­ze ha in parte cedu­to alla curiosità: 12,69 metri di lunghez­za, 6,35 di larghez­za, albero alto 20 metri, solo 1220 chili di peso, 25 cen­timetri di piano di deri­va, bom­pres­so di 4 metri, tut­ti i pesi molto avan­za­ti, spoil­er pos­te­ri­ore di 1,50 metri. Le vele ver­ran­no approntate dai cantieri Olimpics di Tri­este. L’e­quipag­gio sarà com­pos­to da 13 per­sone, ad eccezione delle regate che ne preve­dono 14, per motivi di sicurez­za: tra queste figu­ra la Cen­tomiglia. Anco­ra: le soluzioni gra­fiche e dec­o­ra­tive sono nuove, il sis­tema sarà inno­v­a­ti­vo per quan­to attiene le ter­razze. Il prez­zo? Top secret, come parec­chie altre infor­mazioni, del resto. Non mancher­an­no tes­ti­mo­ni­al d’ec­cezione del­la man­i­fes­tazione bres­ciana, a par­tire da Tor­ben Grael, il tat­ti­co di «Luna Rossa», medaglia d’oro olimpi­ca ad Atlanta e medaglia di bron­zo a Sid­ney (su classe Star). Altri per­son­ag­gi inter­nazion­ali del­la vela han­no assi­cu­ra­to la loro pre­sen­za. Come pure non mancher­an­no motivi di attrazione per gli ospi­ti invi­tati alla man­i­fes­tazione: visi­ta spe­ciale alla mostra di Fop­pa a San­ta Giu­lia, buf­fet nel gia­rdi­no del monas­tero (offer­to dal Con­sorzio Riv­iera dei Limoni, che com­prende gli alber­ga­tori del Gar­da bres­ciano) e mostra fotografi­ca nel salone Van­vitel­liano. Per il pres­i­dente Luciano Gal­loni, impeg­natis­si­mo a dare mag­gior vis­i­bil­ità pos­si­bile al Cir­co­lo veli­co gargnanese, quel­lo pre­sen­ta­to è un impeg­no ril­e­vante, ma che non fa dimen­ti­care la delu­sione pati­ta per il man­ca­to tra Cen­tomiglia vel­i­ca e la appe­na dis­pu­ta­ta: «Vol­e­va­mo il gemel­lag­gio e c’è sta­ta anche la medi­azione del­l’asses­sore provin­ciale Alessan­dro Sala. Purtrop­po non c’è sta­to alcun accor­do, per­ché abbi­amo pun­ti di vista diversi».