Tra le mura di Lazise”: ottava marcia ludico motoria organizzata dal gruppo “Le sgalmare” di Colà

30/12/2016 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Otta­va mar­cia ludi­co moto­ria di 7 e 14 chilometri saba­to 31 dicem­bre a Lazise. “Tra le mura di Lazise” è divenu­ta un appun­ta­men­to natal­izio fra gli aman­ti del­lo sport e del­la mar­cia gra­zie alle squisite capac­ità orga­niz­za­tive del grup­po sporti­vo de Le Sgal­mare di Colà.

Una passeg­gia­ta fra i migliori scor­ci pae­sag­gis­ti­ci del ter­ri­to­rio lacisiense, fra lago, sto­ria, entroter­ra e pro­fu­mi di campagna.

“E’ davvero diven­ta­to un appun­ta­men­to clas­si­co e molto ambito da tut­ti i mar­ci­a­tori verone­si e non solo — spie­ga sod­dis­fat­to il vicepres­i­dente de Le Sgal­mare Anto­nio Bonomet­ti — per­chè l’at­tra­ver­sa­men­to di Lazise e del suo ter­ri­to­rio è una boc­ca­ta di sto­ria da res­pi­rare fino in fon­do. E gra­zie alla cal­en­dariz­zazione da parte del­l’U­nione Mar­ci­a­tori Verone­si è divenu­ta un richi­amo anche da parte di mar­ci­a­tori di provin­cie e regioni lim­itrofe. E di questo ne siamo molto orgogliosi.”

Avere i mar­ci­a­tori a Lazise in un peri­o­do non pro­pri­a­mente tur­is­ti­co — spie­ga il sin­da­co Luca Sebas­tiano — è una bel­la oppor­tu­nità. Ved­er poi- con­tin­ua Sebas­tiano — che molti di loro proven­gono da altre provin­cie ci inor­goglisce e con­sente loro di sco­prire una Lazise uni­ca, diver­sa, non asser­ragli­a­ta dal tur­is­mo esti­vo. E’ un modo diver­so di sco­prire la nos­tra sto­ria, le nos­tre bellezze e non da ulti­mo di essere davvero ” il pri­mo libero comune d’Italia”.

Ser­gio Bazerla

 

Parole chiave: