Le Penne nere di Lazise ricordano i volontari per i friulani terremotati

07/04/2014 in Attualità
Parole chiave: -
Di Sergio Bazerla

Nel cor­so del­la “tre giorni alpina” le penne nere lacisien­si han­no volu­to ricor­dare e pre­mi­are chi si è dis­tin­to l’al­tru­is­mo e l’aiu­to ver­so i friu­lani ter­re­mo­tati.

Tre gli lacus­tri che han­no dona­to giorni e tem­po prezioso per la ricostruzione di Buia, una delle local­ità assieme a Gemona e Osop­po che sono state teatro del­la dis­truzione del sis­ma del 6 mag­gio 1976 che ha provo­ca­to ben 965 vit­time.

Un riconosci­men­to che non pote­va­mo pas­sare sot­to silen­zio — spie­ga il capogrup­po Ste­fano Bergami­ni — per­ché questi nos­tri alpi­ni si sono davvero dis­tin­ti con la loro gen­erosità ver­so le popo­lazioni ter­re­mo­tate e per Anto­nio Olivet­ti, ora non più fra noi, una seg­nalazione par­ti­co­lare per aver lavo­ra­to alla real­iz­zazione del­l’asi­lo in ter­ra Rus­sa.”

Alpini Lazise targhe

A rice­vere la tar­ga del grup­po alpino di Lazise sono sta­ti: Gae­tano Gel­met­ti e Lui­gi Pasquali­ni. La tar­ga ad Anto­nio Olivet­ti è sta­ta asseg­na­ta ” alla memo­ria” ed è sta­ta riti­ra­ta dal fratel­lo Gae­tano Olivet­ti anch’egli alpino.

Un otti­mo suc­ces­so ha ottenu­to anche la lezione tenu­ta dal grup­po del­la del Bas­so Lago alle scuole medie. Han­no parte­ci­pa­to le prime clas­si con un’o­ra di didat­ti­ca, la visione di un DVD speci­fi­co, la dimostrazione diret­ta delle azioni da com­piere in caso di calamità nat­u­rale. A spie­gare le azioni ed ad inter­a­gire con i ragazzi è inter­venu­to Luca Castel­lani respon­s­abile del­la Pro­tezione Civile del Vene­to.

Una dimostrazione par­ti­co­lare è sta­ta poi pre­sen­ta­ta ai ragazzi con la parte­ci­pazione dei cani del grup­po cinofi­lo.

I ragazzi han­no davvero gra­di­to la pro­pos­ta, han­no inter­ag­i­to molto bene — con­clude Ste­fano Bergami­ni — ed infine han­no rispos­to ad un ques­tionario sul­l’ar­go­men­to, i cui dati han­no dato un esi­to molto buono.”

Ser­gio Baz­er­la

Parole chiave: -