Da domani a lunedì il tradizionale appuntamento non solo per gli appassionati della caccia A Cisano la «sagra dei osei» con l’esposizione di uccelli indigeni ed esotici

Le primavere sono pronte per la sfida

04/09/2002 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Bardolino

Tem­po di cac­cia e di man­i­fes­tazioni orni­to­logiche. Cisano pro­pone da domani a lunedì 9 set­tem­bre l’antica «sagra dei osei» con la gara tra le migliori pri­ma­vere di mer­lo, tor­do bot­tac­cio e sas­sel­lo, silodola, fringuel­lo, tor­dona, fanel­lo e, da quest’anno, anche cardelli­no. «Questo per offrire», fa pre­sente il pres­i­dente del­la sagra Alber­to Sal­vetti, «una man­i­fes­tazione sem­pre più accat­ti­vante». «Con l’esposizione poi di tan­ti uccel­li indi­geni e altret­tan­to numerosi esoti­ci inten­di­amo», pun­tu­al­iz­za Sal­vetti, «appa­gare le aspet­ta­tive che gli appas­sion­ati nutrono per questo appun­ta­men­to, fat­to anche di man­i­fes­tazioni col­lat­er­ali e di richi­amo per gli appas­sion­ati del­la musi­ca da bal­lo e per i piat­ti di una cuci­na tradizionale». La sagra parte domani con l’apertura degli stand gas­tro­nomi­ci e la mostra del­lo scul­tore Loren­zo Girar­di per poi pros­eguire in ser­a­ta con musi­ca anni ’60-’70 inter­pre­ta­ta da Michele e la Mag­i­cal Flu­sic Band (teatro ten­da), men­tre per gli appas­sion­ati del piano bar l’appuntamento è in piaz­za del Por­to. L’incontro, il giorno suc­ces­si­vo (ven­erdì), è con il Fer­rari Club Sil­vio Fer­rari, espo­sizione di vari mod­el­li di auto sportive. In ser­a­ta il ritorno per gli aman­ti del lis­cio, dopo il grande suc­ces­so del­lo scor­so anno, dell’orchestra spet­ta­co­lo di Rug­gero Scan­duzzi e piano bar al Por­to. La gior­na­ta di saba­to pro­pone, con inizio alle ore 8.30, la gara di cac­cia prat­i­ca su sel­vag­gi in local­ità Mod­e­na, pro­pos­ta dalle asso­ci­azioni vena­to­rie di Bar­dolino, la mostra bon­sai al teatro ten­da, allesti­ta dal Mon­te­bal­do Bon­sai Club, l’esibizione del grup­po Gar­da Danze nelle spe­cial­ità tradizion­ali e lati­no-ame­ri­ane e la ser­a­ta dan­zante con Gian­rug­gero e la sua orches­tra. Il clou del­la man­i­fes­tazione è però domeni­ca, fes­ta del­la Nativ­ità di Maria, con in pri­ma mat­ti­na (6.30) la gara fra le migliori pri­ma­vere, ovvero la sfi­da cano­ra dei volatili e l’assegnazione del­la tar­ga Marzan all’autore pen­nu­to che meglio di tut­ti avrà saputo incantare la sev­era giuria. Gior­na­ta, quel­la di domeni­ca, con in pri­mo piano le mostre-mer­ca­to: dalle attrez­za­ture vena­to­rie alla sel­vaggi­na di all­e­va­men­to, dagli ani­mali da cor­tile alle attrez­za­ture agri­cole-eno­logiche. Ma anche l’esposizione delle armi da cac­cia e il mer­ca­to di uccel­li da richi­amo con scam­bio di indi­geni ed esoti­ci in col­lab­o­razione con l’associazione orni­to­log­i­ca Scalig­era. A seguire la gara di chioc­co­lo con zufo­lo e sen­za zufo­lo e la pre­mi­azione dei parte­ci­pan­ti alle gare. Nel pomerig­gio spet­ta­co­lo celti­co del Old Scotland’s New Order. Lo stre­gone del lago Adi­galf evocherà le fate e i val­orosi guer­ri­eri Higlander’s, venu­ti dalle acque, occu­per­an­no Cisano al suono delle cor­na­muse scozze­si; ser­a­ta musi­cale con Viviana, Mar­co e Pag­i­na d’Album. La man­i­fes­tazione si con­clud­erà lunedì 9 con una grande ser­a­ta dan­zante, Junior Mag­ni e Rossana, e gran finale pirotec­ni­co sul lago.