-

Le telecamere saranno tutte segnalate

14/08/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo
m.to.

«Garan­ti­re­mo l’in­stal­lazione dei cartel­li infor­ma­tivi sul­la pre­sen­za di videosorveg­lian­za nel nos­tro Comune». Il sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari risponde così alle polemiche soll­e­vate dai con­siglieri del­la mino­ran­za cir­ca l’assen­za d’in­for­mazione ai cit­ta­di­ni sul­la pre­sen­za di tele­camere. Era sta­to il Difen­sore civi­co, Enzo Miglio­rati, a seg­nalare la caren­za. Una situ­azione che lo pone­va in posizione di pos­si­bile ille­git­tim­ità. Infat­ti, più volte il Garante per la Pri­va­cy ha emes­so pro­nunce molto chiare: chi instal­la sis­te­mi di video­con­trol­lo deve avvis­are il cit­tadi­no per mez­zo di cartel­li o altri mezzi di infor­mazione. Dice ora il Comune: «Abbi­amo già ordi­na­to dei cartel­li che andran­no col­lo­cati su tutte le vie di acces­so al ter­ri­to­rio comu­nale e dove si tran­si­ta in prossim­ità delle tele­camere. Altri cartel­li ver­ran­no posizionati agli incro­ci semafori­ci dove sono state piaz­zate tele­camere per il ril­e­va­men­to delle infrazioni al codice del­la stra­da: così sare­mo a pos­to». All’in­cro­cio di via Colom­bare, per esem­pio, ci sono alcune tele­camere che «pizzi­cano» gli auto­mo­bilisti indis­ci­plinati: se pas­sano con il rosso ven­gono iden­ti­fi­cati dal video e mul­tati. Altre tele­camere si trovano nel cen­tro abi­ta­to. A Desen­zano la seg­nalet­i­ca preavvisa che esistono delle tele­camere. Per Sirmione sarà ques­tione di giorni. E per gli auto­mo­bilisti che dovessero ricor­rere, sicu­ra­mente non ci sarà l’ob­bli­go di pagare le multe.