L’ex Casinò di Gardone Riviera polo strategico per il turismo gardesano

Di Luigi Del Pozzo

Si è tenu­ta sta­mani, nel­la sala con­feren­ze del Grand Hotel di Gar­done Riv­iera l’incontro con la stam­pa dell’Assessore Regionale al Tur­is­mo , il Pres­i­dente del­la Comu­nità Mon­tana Par­co Alto Gar­da Bres­ciano Davide Pace, il Sin­da­co di Gar­done Riv­iera Andrea Cipani e il Pres­i­dente del Con­sorzio Lago di Gar­da-Lom­bar­dia . Il moti­vo è sta­to la sot­to­scrizione di un accor­do per favorire la coe­sione ter­ri­to­ri­ale del sis­tema di pro­mozione tur­is­ti­ca del Gar­da Bres­ciano. All’in­con­tro era­no  pre­sen­ti numerosi rap­p­re­sen­tan­ti delle ammin­is­trazioni comu­nali e delle asso­ci­azioni tur­is­tiche locali.

La bellez­za e la ric­chez­za nat­u­ral­is­ti­ca, enogas­tro­nom­i­ca e cul­tur­ale che è in gra­do di esprimere il Lago di Gar­da sono ele­men­ti uni­ci nel panora­ma tur­is­ti­co mon­di­ale. Favorire la val­oriz­zazione e sostenere in modo sis­tem­ati­co azioni di pro­mozione con­giun­ta di questo pat­ri­mo­nio è un’azione strate­gi­ca, che avrà ricadute sta­bili e dura­ture sul tes­su­to eco­nom­i­co locale” ha affer­ma­to nel suo inter­ven­to l’asses­sore Regionale Paroli­ni.

Ful­cro del piano è la creazione, attra­ver­so il recu­pero del­l’ex Cas­inò di Gar­done Riv­iera, di pro­pri­età comu­nale, di un polo strate­gi­co di rifer­i­men­to per il tur­is­mo garde­sano, gesti­to dal Con­sorzio Lago di Gar­da Lom­bar­dia, che diven­terà pun­to di coor­di­na­men­to delle strate­gie di pro­mozione ter­ri­to­ri­ali e spazio di accoglien­za per even­ti, espo­sizioni, meet­ing.

I sogget­ti che oggi fir­mano la let­tera di inten­ti — ha sot­to­lin­eato anco­ra Mau­ro Paroli­ni — han­no colto lo spir­i­to di ques­ta sfi­da e han­no rispos­to con gen­erosità, met­ten­dosi in gio­co con un obi­et­ti­vo comune, che è quel­lo di crescere e con­sol­i­dare il trend pos­i­ti­vo reg­is­tra­to in questi ulti­mi mesi, sceglien­do conc­re­ta­mente di dare nuo­va vita all’Ex Cas­inò di Gar­done Riv­iera che diven­terà il pun­to di rifer­i­men­to del­la pro­mozione tur­is­ti­ca del Lago”

L’in­ves­ti­men­to totale è di 410.000 euro — ha fat­to sapere l’asses­sore -. mette a dis­po­sizione 300.000 euro con due obi­et­tivi prin­ci­pali. Da un lato, vi è infat­ti l’e­si­gen­za di miglio­rare l’ac­coglien­za, ren­dere più effi­cace la pro­mozione e accrescere le per­for­mance di incom­ing e, dal­l’al­tro, pun­ti­amo a inau­gu­rare una rin­no­va­ta for­ma oper­a­ti­va di unità, che favorisca la sin­er­gia e l’ag­gregazione tra le numerose realtà locali, che oper­a­no nel­la fil­iera del tur­is­mo”.