Ne parla sabato 18 il ministro Pietro Lunardi a Desenzano

Liberare le città dalla morsa del traffico

Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

L’ambiente e il ter­ri­to­rio rap­p­re­sen­tano una delle gran­di ric­chezze (e risorse) di Desen­zano. Per questo la loro ges­tione, anche nel­la prospet­ti­va di evoluzioni e trasfor­mazioni nec­es­sarie, richiede grande atten­zione e rispet­to. E’ un atteggia­men­to, questo, indis­pens­abile anche per affrontare una delle insi­die più peri­colose pro­prio all’ambiente: il traf­fi­co. Questo, se non è organi­ca­mente pen­sato e ordi­na­to, pone a ris­chio la stes­sa qual­ità del­la vita dei cit­ta­di­ni. D’altra parte è fon­da­men­tale evitare che l’alleggerimento del traf­fi­co urbano rechi pregiudizio agli sposta­men­ti dei residenti.Sono due aspet­ti del prob­le­ma più gen­erale che ver­ran­no affrontati saba­to 18 mag­gio, alle ore 15.30, nel­la Sala Con­veg­ni del Park Hotel, sul Lun­go­la­go Cesare Bat­tisti, a Desen­zano dal min­istro delle infra­strut­ture e dei trasporti Pietro Lunar­di, nel cor­so di un incon­tro assai sti­molante già nel tema: “Lib­er­are le cit­tà dal­la mor­sa del traf­fi­co”. Com’è noto, Lunar­di è par­ti­co­lar­mente com­pe­tente, sia per gli stu­di com­piu­ti (è ingeg­nere civile) sia per le espe­rien­ze mat­u­rate in ambito acca­d­e­mi­co (è docente all’ di Pado­va) e soprat­tut­to “sul cam­po”. Non a caso è sta­to fra l’altro con­sigliere del Pres­i­dente del Con­siglio per i prob­le­mi del­la dife­sa e con­ser­vazione del ter­ri­to­rio in relazione alle gran­di infra­strut­ture (1987–88); mem­bro per­ma­nente del­la Com­mis­sione Gran­di Rischi del Min­is­tero per la (1984–95); mem­bro del Comi­ta­to Nazionale per la dife­sa del suo­lo (Min­is­tero LL. PP.) (1991–94).; com­po­nente del Comi­ta­to Tec­ni­co Con­sul­ti­vo del Capo del­l’Uf­fi­cio Opere Pub­bliche di Emer­gen­za e mem­bro esper­to del­la II e IV Sezione del Con­siglio Supe­ri­ore dei Lavori Pub­bli­ci dal 1987.I lavori saran­no introdot­ti dall’assessore provin­ciale ai Lavori pub­bli­ci, e vedran­no la parte­ci­pazione dell’on. Adri­ano Paroli e del­la dot­tores­sa Maria Rosa Rai­mon­di, can­dida­to sin­da­co per la Casa delle Lib­ertà, la cui sen­si­bil­ità e atten­zioni ai prob­le­mi ambi­en­tali sono con­den­sati in modo sig­ni­fica­ti­vo nel suo pro­gram­ma elettorale.