Libri sotto i Portici di Castel Goffredo si conferma con la quinta edizione il maggior mercato italiano

30/01/2015 in Attualità, Libri
Di Luigi Del Pozzo

E cinque. Già: domeni­ca 1 feb­braio scat­terà la quin­ta edi­zione di Lib­ri sot­to i Por­ti­ci di Cas­tel Gof­fre­do. S’inizierà sot­to i migliori aus­pi­ci per­ché questo 2015 promette di essere un anno di con­sol­i­da­men­to del­la man­i­fes­tazione, di record per gli afflus­si di ban­car­elle e di vis­i­ta­tori e anche di aumen­to di pres­ti­gio. Quest’ul­ti­mo si è per­cepi­to chiaris­si­mo per tut­to il 2014 che ha vis­to col­orare e ani­mare il cor­teo dei por­ti­ci di Cas­tel Gof­fre­do da un numero sem­pre mag­giore di ban­car­elle, da migli­a­ia e migli­a­ia di vis­i­ta­tori e, tra loro, oltre al non indif­fer­ente eserci­to di bib­liofili, anche una bel­la schiera di librai del­l’usato.

E sono cos­toro che dan­no a Lib­ri sot­to i Por­ti­ci l’au­re­o­la del­la grandeur: quan­do un mer­ca­to come questo è bat­tuto dai librai del­l’usato, vuol dire che la “mer­canzia” pro­pos­ta sulle ban­car­elle è vera­mente allet­tante e ad alto liv­el­lo e che da qui non si può pre­scindere. Ed è forte, di con­seguen­za, la ten­tazione di fare del gran mer­ca­to castel­lano la man­i­fes­tazione ital­iana leader del genere e tra le prime d’Eu­ropa. Edi­zione che vince non si cam­bia. Ragione per cui anche nel 2015 le pun­tate men­sili di Lib­ri sot­to i Por­ti­ci saran­no a tema, nel sen­so che in ogni appun­ta­men­to si regalerà pro­tag­o­nis­mo sulle ban­car­elle a lib­ri di un deter­mi­na­to argo­men­to e il via domeni­ca 1 feb­braio sarà con “Cose del­l’al­tro mon­do”, let­ter­atu­ra fan­tas­ti­ca, fan­ta­scien­za, mitolo­gia e leggende.

Nat­u­ral­mente ci saran­no come sem­pre lib­ri di ogni altro genere, dis­chi in vinile e vec­chie riv­iste. Con­tin­uerà poi quel­l’ab­bina­men­to, in col­lab­o­razione con i bar e i ris­toran­ti di Cas­tel Gof­fre­do, con i cibi di stra­da che ha una doppia fisiono­mia di piacere, del­la mente e del pala­to. Per l’e­sor­dio 2015 il pro­tag­o­nis­mo è nat­u­rale: alla rib­al­ta i dol­ci locali del­la cit­tad­i­na che rispon­dono ai nomi di frè­tule, castag­nòc, latüghe.

Anche per i cibi di stra­da sono pre­viste suc­cose novità: in mag­gio, infat­ti, sarà lan­ci­a­to l’A­mar­burg­er, ver­sione di ham­burg­er di pol­lo anda­to a nozze con la mit­i­ca erba ama­ra di Cas­tel Gof­fre­do e pro­pos­to assieme alla bir­ra arti­gianale. Men­tre a dicem­bre per la gioia dei ghiot­toni ci sarà il salame cot­to.