In programma mercoledì un incontro promosso dalla Camera di commercio

L’impresa sul Gardacresce ed è donna

18/11/2007 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Annamaria Schiano

Mer­coledì alle 17, nel­la sala con­sil­iare del Comune di Gar­da, il Servizio stu­di e ricer­ca del­la Cam­era di com­mer­cio, indus­tria e arti­giana­to di Verona, orga­niz­za un con­veg­no dal tito­lo «Fuori dal Comune — La Cam­era di Com­mer­cio incon­tra il territorio».Si trat­ta di un incon­tro aper­to a tut­ti, che l’ente pro­pone a cit­ta­di­ni, imp­rese e isti­tuzioni per par­lare di econo­mia locale, vocazioni pro­dut­tive e tal­en­ti impren­di­to­ri­ali; è l’ultimo di cinque incon­tri nelle varie zone del­la provincia.Interverranno il pres­i­dente del­la Cam­era di com­mer­cio Fabio Bor­to­lazzi, quel­lo del­la Provin­cia Elio Mose­le, il sin­da­co di Gar­da Davide Bendinel­li, gli impren­di­tori Dami­ano Berza­co­la, , San­dro Boscai­ni, Fabio Coltri, Gio­van­ni Aldegheri, Mir­co Cam­pag­nari, San­dra Ric­ciu­ti, Adri­ano Massetta.Gli inter­ven­ti tec­ni­ci saran­no a cura di Ste­fa­nia Croz­zo­let­ti e Ric­car­do Borghero dell’area Affari eco­nomi­ci del­la Cam­era di com­mer­cio. Al con­veg­no saran­no pre­sen­tati i risul­tati di uno stu­dio sui bilan­ci delle soci­età di cap­i­tali e sulle imp­rese, real­iz­za­to con l’ di Verona. Dal­lo stu­dio svolto e che inter­es­sa 17 Comu­ni, le imp­rese dell’area Bal­do-Gar­da sono 8.813.Al pri­mo pos­to Castel­n­uo­vo con 1.126 imp­rese, segui­to da Peschiera 1.037, Bar­dolino 923, Lazise 906 e Gar­da 505. Nei comu­ni esam­i­nati è emer­so che dal 2000 al 2006, il numero di imp­rese attive è pas­sato da 7.890 a 8.813, con una cresci­ta di 11,7 pun­ti per­centu­ali, dato supe­ri­ore alla media provin­ciale (+7,4). Spic­ca nell’indagine svol­ta dal­la Cam­era di com­mer­cio, l’incidenza delle imp­rese fem­minili, che nel baci­no garde­sano sono il 23,9 per cen­to del totale, dato supe­ri­ore al totale provin­ciale (20,9). La pre­sen­za più alta è a Mal­ce­sine, dove le imp­rese fem­minili rap­p­re­sen­tano un ter­zo di quelle attive, pre­sen­za supe­ri­ore nel set­tore «Alberghi e ris­toran­ti», col 22,4 per cen­to di donne impren­ditri­ci con­tro la media provin­ciale del 9,1.Rispetto alla media provin­ciale, l’area reg­is­tra una minore inci­den­za di attiv­ità agri­cole, solo il 18,3 per cen­to con­tro il 22,2 provin­ciale. Idem per le attiv­ità man­i­fat­turiere: 10,3 per cen­to con­tro il 12,9 provin­ciale. L’attività dom­i­nante per i comu­ni del Bal­do-Gar­da, è nat­u­ral­mente lega­ta al tur­is­mo. Gli alberghi e ris­toran­ti sono 1.257 e rap­p­re­sen­tano il 14,3 per cen­to delle imp­rese attive del­la zona, men­tre a liv­el­lo provin­ciale il dato è pari al 5,2. Ai pri­mi posti per pre­sen­za numer­i­ca di queste imp­rese legate al tur­is­mo fig­u­ra­no Mal­ce­sine (216 attiv­ità), Bar­dolino (173) e Peschiera, 152.Altro set­tore par­ti­co­lar­mente sig­ni­fica­ti­vo soprat­tut­to per i pae­si dell’entroterra, è l’attività di fab­bri­cazione di prodot­ti del­la lavo­razione del mar­mo, con 96 imp­rese, 26 con­cen­trate a Riv­o­li, 19 a Cavaion e 18 a Capri­no, che insieme ad altri comu­ni del­la Valpo­li­cel­la-Val­pan­te­na-Lessinia, rap­p­re­sen­tano il dis­tret­to del mar­mo e delle pietre del Vene­to, riconosci­u­to dal­la legge regionale. Nell’area, si evi­den­zia anche la pre­sen­za del dis­tret­to del , dell’ortofrutta, dell’abbigliamento e calza­turiero. L’artigianato invece, in ques­ta zona, risul­ta infe­ri­ore alla media: 2.706 imp­rese, il 30,7 per cen­to rispet­to al 32,4 provin­ciale. I lavo­ra­tori stranieri, di cui un ter­zo comu­ni­tari, sono il 7,2 per cen­to del totale nelle imp­rese attive, per­centuale supe­ri­ore a quel­la provin­ciale, del 6,3%.

Parole chiave: - -