Premiato l’impegno dell’assessore Marinoni. Telecom ha finalmente attivato Adsl dopo anni di sollecitazioni

L’internet veloce sbarca anche a Colà e Pacengo

19/10/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Sergio Bazerla

Da qualche giorno anche nelle frazioni di Colà e Pacen­go è arriva­ta l’Adsl. Un servizio atte­sis­si­mo da imp­rese e pri­vati. La cen­trali­na Tele­com cui far capo per allac­cia­r­si all’Adsl, che con­sente il col­leg­mane­to inter­net veloce, è quel­la di Pacen­go. Una dis­tan­za quin­di ris­i­bile per le zone inter­es­sate da questo impor­tante servizio. Gra­zie alle sol­lecitazioni dell’amministrazione comu­nale, in par­ti­co­lare dell’assessore Fabio Mari­noni del­e­ga­to ai prob­le­mi di Pacen­go, Tele­com ha capi­to­la­to ed ha atti­va­to il col­lega­men­to, con alcu­ni anni di ritar­do rispet­to al servizio offer­to per Lazise capolu­o­go. «Le lamentele era­no numero­sis­sime», spie­ga Mari­noni, «e gius­ta­mente. L’ultimo sol­lecito a Tele­com Italia è sta­to com­pi­u­to nel gen­naio di quest’anno. Erava­mo molto scetti­ci sul risul­ta­to. Adesso però è una realtà». «Del resto», pros­egue l’assessore, «per Tele­com era un’ impre­sa facile aven­do a Pacen­go una cen­trale di smis­ta­men­to di linee tele­foniche tradizion­ali. Coprire la zona era quin­di un gio­co da ragazzi». «Non pote­va­mo rimanere sor­di alle con­tin­ue sol­lecitazioni del­la popo­lazione su questo argo­men­to», spie­ga il sin­da­co Ren­zo Frances­chi­ni, «ecco per­ché non abbi­amo desis­ti­to con­tin­uan­do a sol­lecitare Tele­com affinché desse il via a ques­ta ulte­ri­ore opzione di telecomunicazione».