Così Maurizio Zanelli, presidente del Lions Club Vittoria Alata, ha commentato la donazione di due cardiomonitor e due defibrillatori semiautomatici alla Valtenesi Soccorso.

Lions benefici

Di Luca Delpozzo
a.ch.

Fare il bene altrui è un modo per fare anche il bene pro­prio, poichè aiu­tan­do il prossi­mo aiu­ti­amo noi stes­si a miglio­rare; rice­vere è bel­lo ma dare lo è anco­ra di più, sec­on­do la sub­lime citazione con cui lo scrit­tore e filantropo Dominique La Pierre chi­ude “La cit­tà del­la gioia”, uno dei suoi lib­ri più bel­li e più let­ti: ‘Tut­to ciò che non è dona­to è per­du­to’ ”. Così Mau­r­izio Zanel­li, pres­i­dente del Lions Club Vit­to­ria Ala­ta, ha com­men­ta­to la don­azione di due car­diomon­i­tor e due defib­ril­la­tori semi­au­to­mati­ci alla Valte­n­e­si Soc­cor­so, asso­ci­azione di 70 volon­tari impeg­na­ta 24 ore al giorno nel servizio di Pron­to soc­cor­so su un ter­ri­to­rio di sette Comu­ni in modo total­mente gra­tu­ito. La con­seg­na dei preziosi stru­men­ti, con i quali ver­ran­no attrez­zate le autoam­bu­lanze, è avvenu­ta nel cor­so di una ser­a­ta con­viviale all’al­ber­go Desen­zano. L’in­con­tro è sta­to anche l’oc­ca­sione per dibat­tere i numerosi prob­le­mi del servizio civile volon­tario, i cui costi eco­nomi­ci, oltre che umani e sociali, sono con­sis­ten­ti. Sape­vate ad esem­pio che una autoam­bu­lan­za com­ple­ta cos­ta 140–150 mil­ioni? Ivan Bazoli, pres­i­dente dei volon­tari, ha illus­tra­to la situ­azione. Si è così potu­to sapere come il Gar­da sia scop­er­to almeno per quan­to riguar­da alcu­ni servizi, come la cam­era iper­bar­i­ca, nec­es­saria in una zona lacus­tre. Si è anche venu­ti a conoscen­za delle dif­fi­coltà nelle quali spes­so si dibat­tono le asso­ci­azioni no prof­it di assis­ten­za, tal­vol­ta vit­time del­la dif­fi­den­za delle cat­e­gorie pro­fes­sion­ali che vedono nel volon­tari­a­to una sor­ta di con­cor­ren­za indeb­i­ta. Provvedere alle dotazioni mediche e san­i­tarie è com­pi­to delle ammin­is­trazioni, ma il volon­tari­a­to pri­va­to qual­i­fi­ca­to può essere un sup­por­to com­ple­mentare e inte­gra­bile — non con­cor­ren­ziale — alle com­pe­ten­ti strut­ture pub­bliche. Gui­do Rigo­ni, seg­re­tario del Lions Vit­to­ria Ala­ta (il club è nato nel ’95 su inizia­ti­va, tra gli altri, di Ste­fano Sor­li­ni) ha rib­a­di­to l’im­peg­no dei Lions a miglio­rare l’at­tiv­ità sociale e ben­fi­ca. Il pres­i­dente Zanel­li ha assi­cu­ra­to appog­gio e aiu­to del Club a favore del volon­tari­a­to del Gar­da. a. ch.