Weekend dedicato al gemellaggio turistico-gastronomico. «Natale tra gli olivi» ospita la regione adriatica

L’Istria trasloca sul lago

15/12/2001 in Enogastronomia
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
a.p.

È il momen­to dell’Istria. Sot­to il ten­done-ris­torante allesti­to dal­la Pro loco sul lun­go­la­go da mez­zo­giorno alle 14.30 e dalle 18.30 alle 22, pro­tag­o­nista di questo week end del «Natale tra gli olivi» è la regione istri­ana con la sua gas­trono­mia. E nel palazzet­to delle espo­sizioni sono in cor­so due mostre a sogget­to istri­ano: quel­la del fotografo Ren­zo Kosi­novic e una rasseg­na di prodot­ti. Oggi, poi, tornerà sul lago il pres­i­dente regionale dell’Istria, Ivan Jakov­cic, che incon­tr­erà alle 12 in munici­pio stam­pa e autorità. Jakov­cic ave­va già conosci­u­to il sin­da­co alla fine di quest’estate, quand’era giun­to a Gar­da per incon­trare l’ex sot­toseg­re­tario Ange­lo Cresco, con cui ave­va stret­to ami­cizia: «Già allo­ra», dice Davide Bendinel­li, «Jakov­cic ave­va garan­ti­to la pre­sen­za del­la sua regione alla nos­tra rasseg­na». Jakov­cic, 42 anni, è leader del par­ti­to region­al­ista del­la Dieta istri­ana; europeista con­vin­to e ani­ma­tore dell’autonomia regionale — in con­trasto pri­ma con i gov­erni comu­nisti e poi col gen­erale Tudj­man — è sta­to min­istro per l’Europa nel gov­er­no croa­to. Con­clusa, ora, la real­iz­zazione del del Bor­go, un’altra Nativ­ità è sta­ta allesti­ta in piazzetta del­la Lib­ertà. Nel palazzet­to delle espo­sizioni, poi, c’è un’altra mostra, «Gar­da: mito e realtà», che rac­coglie le immag­i­ni del cir­co­lo fotografi­co Cit­tà di Gar­da. Oggi alle 10 in sala con­gres­si, il mago Lin­da Blue pre­sen­ta per i ragazzi delle scuole «La mis­te­riosa sto­ria di Alibù». Domani in sala con­sil­iare, dalle 9 alle 18, il sec­on­do mer­cati­no delle schede tele­foniche a cura dell’. ()

Parole chiave: -