Per la scuola lonatese nuova specializzazione dopo elettronica e meccanica

L’Itis Cerebotani si fa in tre: ecco il corso di Informatica

27/11/2001 in Cultura
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Dal prossi­mo anno sco­las­ti­co l’Istituto tec­ni­co indus­tri­ale statale «Lui­gi Cere­b­otani», offrirà la pos­si­bil­ità di sce­glere la spe­cial­iz­zazione in infor­mat­i­ca oltre a quelle in mec­ca­ni­ca ed elet­tron­i­ca. Inoltre, domeni­ca a par­tire dalle ore 9.30 e saba­to 15 dicem­bre al pomerig­gio, la scuo­la sarà aper­ta per pre­sentare agli alun­ni che fre­quen­tano la Terza media ed ai gen­i­tori l’istituto com­ple­ta­mente ristrut­tura­to. Servirà anche come incon­tro con i docen­ti che fara­no da gui­da ai molti lab­o­ra­tori di cui la scuo­la è dota­ta: fisi­ca, chim­i­ca, infor­mat­i­ca, lin­guis­ti­co, tele­co­mu­ni­cazioni, ecc. L’inserimento del cor­so di infor­mat­i­ca rende feli­ci in modo par­ti­co­lare il vicepre­side Vin­cen­zo Laquani­ti che ha segui­to ques­ta scuo­la prati­ca­mente dal suo nascere, cioè dal 1966 quan­do anco­ra era ospi­ta­ta in alcune aule del Cen­tro gio­vanile ed era sem­plice sezione dis­tac­ca­ta dell’Itis Castel­li di Bres­cia. «I gen­i­tori avran­no modo con questo incon­tro — spie­ga — Laquani­ti — di conoscere la strut­tura com­ple­ta dei cor­si, le final­ità, le attiv­ità di recu­pero ed i vari prog­et­ti inte­gra­tivi». L’Itis ha del resto sem­pre guarda­to avan­ti. Basti pen­sare che all’inizio degli anni ’80, pri­mo a Bres­cia e tra i pri­mi in Italia, l’istituto real­iz­zò il più avan­za­to prog­et­to sper­i­men­tale del set­tore mec­ca­ni­co denom­i­na­to Ergon. Si inseg­na­va già allo­ra materie come automazione, infor­mat­i­ca, elet­tron­i­ca, mac­chine a con­trol­lo numeri­co, dis­eg­no e prog­et­tazione assis­ti­ta dal com­put­er (Cad). Oggi è par­ti­co­lar­mente atten­to a fornire un’adeguata preparazione pro­fes­sion­ale anche real­iz­zan­do stage azien­dale nel baci­no di uten­za dei pro­pri stu­den­ti, , viag­gi d’istruzione in Italia ed all’estero. Sen­za con­sid­er­are i 14 lab­o­ra­tori super­at­trez­za­ti che coprono tutte le materie chi­ave che van­no dall’elettronica alla mec­ca­ni­ca, alle tele­co­mu­ni­cazioni e infor­mat­i­ca. C’è anche un vero e pro­prio prog­et­to di accoglien­za per le clas­si prime con l’obbiettivo di super­are pos­i­ti­va­mente le dif­fi­coltà degli alun­ni e il dis­a­gio col­le­ga­to all’inserimento nel nuo­vo con­testo sco­las­ti­co, oltre che ver­i­fi­care la bon­tà stes­sa del­la scelta. I cor­si han­no la dura­ta com­p­lessi­va di 5 anni arti­co­lati in un bien­nio comune a tut­ti gli ind­i­rizzi ed un tri­en­nio di spe­cial­iz­zazione con cur­ri­coli differenziati.

Parole chiave: