Nello studio di Miriam Foffa, appassionata direttrice del «Pio Bettoni», un interessante spaccato sull’evoluzione del tempo sul maggiore lago bresciano

Livelli del Benacoin drastica discesa

Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Molti lo definis­cono un pic­co­lo par­adiso cli­mati­co e la tem­per­atu­ra nor­mal­mente mite ha sem­pre cos­ti­tu­ito un appeal impor­tante per il tur­is­mo. Pro­prio per saperne di più domani, ver­rà pre­sen­ta­to il libro «Cli­ma di Salò», di Miri­am Fof­fa, che rag­grup­pa i dati rac­colti dall’Osservatorio locale nell’arco di 123 anni, dal 1884 al 2006, e con­sente di definire in maniera sci­en­tifi­ca le carat­ter­is­tiche del­la zona. Sono prese in con­sid­er­azione la tem­per­atu­ra, l’escursione ter­mi­ca, l’umidità, le pre­cip­i­tazioni, l’evaporazione, la pres­sione atmos­fer­i­ca, la direzione e la veloc­ità dei ven­ti, la neb­u­losità, la radi­azione glob­ale, l’eliofania (la dura­ta dell’effetto dell’insolazione), il liv­el­lo del lago, la tem­per­atu­ra dell’acqua.Grazie alle ril­e­vazioni effet­tuate in maniera omo­ge­nea per un lunghissi­mo peri­o­do di tem­po, è pos­si­bile avere un quadro pre­ciso delle quat­tro sta­gioni, e com­pren­dere le vari­azioni dei fenomeni nel cor­so dell’anno.LA TEMPERATURA media gior­naliera a Salò è di 13 gra­di e mez­zo. Il min­i­mo (3,2°) si reg­is­tra nel­la pri­ma e nel­la sec­on­da decade di gen­naio; il mas­si­mo (24,2°) nel­la terza decade di luglio. La tem­per­atu­ra mas­si­ma gior­naliera è 17 gra­di e mez­zo: oscil­la tra un min­i­mo di 6,4° di gen­naio e i 29° di luglio. La min­i­ma gior­naliera è 9,7°, com­pre­sa tra 0,6° di gen­naio e 19° di luglio. L’escursione ter­mi­ca gior­naliera è, in media, di 7,8°, rac­chiusa tra 5,7° di dicem­bre e 10,1° di luglio.L’UMIDITÀ, vale a dire la quan­tità in gram­mi di vapore acqueo in un metro cubo di aria, è lega­ta alla tem­per­atu­ra e alla pres­sione. In pas­sato era mis­ura­ta in mil­limetri di mer­cu­rio, ora in ettopas­cal (hPa), equiv­alen­ti ai mil­libar. L’umidità asso­lu­ta media gior­naliera è di 11,7 hPa. Va da un min­i­mo di 6 in gen­naio a un mas­si­mo di 18,4 nel­la pri­ma decade di agos­to. La rel­a­ti­va (il rap­por­to tra l’assoluta e la quan­tità di umid­ità che l’aria potrebbe con­tenere per essere satu­ra) è, in media, del 67%: oscil­la tra il 57% del­la terza decade di luglio, il peri­o­do più sec­co, e il 77% del­la pri­ma decade di novem­bre. La pres­sione atmos­fer­i­ca media gior­naliera è di 1005 hPa, rac­chiusa tra i 1002 del­la pri­ma decade di aprile e i 1008 del­la terza decade di gennaio.LE PRECIPITAZIONI totali annue sono di 1116 mil­limetri (tale misura equiv­ale a un litro sul­la super­fi­cie di un metro quadro). I dieci giorni più sec­chi? I pri­mi di feb­braio, con 16 mm.. I più «bag­nati»: gli ulti­mi dieci di mag­gio, con 41,4 mm. In media la piog­gia cade per 110 giorni. L’evaporazione, influen­za­ta dal­la tem­per­atu­ra, dall’umidità asso­lu­ta e dal­la veloc­ità del ven­to, è di 674 mil­limetri. Nell’arco di un anno, sono 128 i giorni «sereni» (cielo com­ple­ta­mente sgom­bro dalle nuv­ole o, al mas­si­mo, cop­er­to fino a due dec­i­mi), 157 quel­li misti (tra 3 e 8 dec­i­mi) e 80 coperti.IL LIVELLO del lago, mis­ura­to sul­lo zero idro­met­ri­co (64 metri sull’altezza del mare), sem­pre nel peri­o­do dal 1884 al 2006, è sta­to di 85 cen­timetri. Il min­i­mo: 73 in feb­braio e 106 tra il 20 giug­no e il 10 luglio. Ulti­ma­mente abbi­amo però assis­ti­to a dras­tiche riduzioni. La tem­per­atu­ra media dell’acqua, mis­ura­ta a un metro di pro­fon­dità: 15 gra­di. Varia dagli 8,4° in feb­braio ai 23,4° nei pri­mi dieci giorni di agosto.