Il lago non è solo degli agricoltori

Livelli dell’acqua, ci vuole equilibrio

13/12/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
r.s.

Il sin­da­co Paro­lari non ha dub­bi, il liv­el­lo del lago non deve essere una esclu­si­va pre­rog­a­ti­va degli agri­coltori del man­to­vano. A dire la loro devono esser­ci anche i Comu­ni garde­sani. Lo ha det­to comu­ni­can­do gli ulti­mi dati del­la gior­na­ta in con­siglio comu­nale. Un liv­el­lo sce­so ieri al val­ore medio di 144 cm. Questo gra­zie al deflus­so nel Min­cio di 190 mc al sec­on­do (equiv­alen­ti a 16,5 mil­ioni di mc al giorno). Si è per­ciò pas­sati da quo­ta 174 del 23 novem­bre a quo­ta 144 di ieri: un calo di 30 cm, in media 1,7 cen­timetri al giorno.Nella pri­ma decade di dicem­bre, con il tem­po clemente, il lago è sce­so esat­ta­mente di 2 cm al giorno. La dif­feren­za di 100 mc/sec tra deflus­so e afflus­so avrebbe dovu­to garan­tire un calo di 2,5 al giorno. Se ciò non si è ver­i­fi­ca­to del tut­to, è a causa di altri afflus­si non quan­tifi­cati, quali sgron­do dei ver­san­ti e acque di falda.