Lo spettacolo grande protagonista domenica 3 di Libri sotto i Portici a Castel Goffredo

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Su il sipario” impone il cal­en­dario per l’appuntamento novem­bri­no, domeni­ca 3, di Lib­ri sot­to i Por­ti­ci di Cas­tel Gof­fre­do. Come dire che sulle 130 ban­car­elle, tante si sono preno­tate, che daran­no col­ore e calore ai por­ti­ci antichi e mod­erni del­la cit­tad­i­na, i lib­ri di cin­e­ma, teatro, dan­za e musi­ca, del­lo spet­ta­co­lo in tut­ti i sen­si, saran­no in bel­la vista tra le altre migli­a­ia e migli­a­ia di testi che han­no fat­to e fan­no di Cas­tel Gof­fre­do la cap­i­tale dei volu­mi del pas­sato.

E come ogni pri­ma domeni­ca del mese tra le ban­car­elle o accan­to a esse tut­to un fiorire di even­ti, ovvi­a­mente in tema. Il via alle 10,30 nel­la sala Baz­zani (sot­to i por­ti­ci di via Roma, 5) con la antepri­ma del cor­tome­trag­gio “La Bouil­l­abaisse” prodot­to da Anian Film, vinci­tore, per la , all’ultima edi­zione di 48 hours film project di Roma. Nel­la stes­sa sala, dalle 10, saran­no esposti gli abiti di car­ta, e comunque da indos­sare, fir­mati Lara Fez­zar­di. Infine, alle 11,30 in piaz­za Astaz­zoni “Can­ti d’autore” nell’interpretazione dell’Orchestrina di stra­da.

 

 

Parole chiave: