Convegno di tre giorni con i rappresentanti di Italia, Francia, Svizzera e Slovenia

Lo sviluppo sostenibilecoinvolge i laghi alpini

27/09/2007 in Convegni
Di Luca Delpozzo
S.Z.

Tre giorni a dis­cutere dei prob­le­mi dei 28 laghi (tra Italia, Fran­cia, Svizzera, Slove­nia), nel regale hotel Ville Mon­te­fiori di Gar­done Riv­iera, con pun­tate a Riva e a Mal­ce­sine. Spie­ga Mas­si­mo Busce­mi, asses­sore del­la alle reti e ai servizi di pub­bli­ca util­ità, da questi par­ti conosci­u­to per avere gesti­to il dopo ter­re­mo­to: «Il prog­et­to, finanzi­a­to dal­la Comu­nità euro­pea, ci coin­volge già da anni. L’obiettivo: scam­biar­si una serie di espe­rien­ze riguardan­ti la tutela dell’ambiente e, al tem­po stes­so, puntare a uno svilup­po sosteni­bile. Le acque ven­gono uti­liz­zate per pro­durre ener­gia idroelet­tri­ca, e dis­setare le cam­pagne. Sono un bene prezioso non solo per il tur­is­mo e per le local­ità che si affac­ciano sul­la riv­iera, ma per l’intera comunità».Un con­veg­no orga­niz­za­to dal Pirellone e dall’istituto di ricer­ca Ire­alp, che han­no come part­ner il Trenti­no e la Regione Vene­to. Ieri sono inter­venu­ti Helene Blanc­a­hard, vice pres­i­dente del­la Regione Rhone Alpes, il sen­a­tore francese Pierre Heris­son, e numerosi altri relatori.Oggi si par­lerà degli aspet­ti san­i­tari e delle azioni di risana­men­to. Nel pomerig­gio visi­ta gui­da­ta all’edificio di Pon­ti, dove sono rego­lati i liv­el­li del Gar­da. La diga, costru­i­ta nel 1950, con­sente di rego­lare le por­tate nei vari canali. Lui­gi Mille, dell’Aipo, e Anto­nio Dalmiglio, dell’Arpa, affron­ter­an­no il dis­cor­so dell’uso plu­ri­mo delle acque e del­la loro qualità.Un sec­on­do grup­po andrà invece a Mal­ce­sine, per salire in funi­via sul monte Bal­do e cam­minare nel­lo splen­di­do par­co, un’oasi nat­u­rale con 40 chilometri di sen­tieri e . Altri invece si recher­an­no all’Hotel du lac e du parc di Riva per par­lare di fat­to­rie didat­tiche, lab­o­ra­tori per stu­den­ti, scuole mobili sull’acqua, edu­cazione ambi­en­tale. Non mancherà una cap­ati­na al villi­no Campi, sede del cen­tro di val­oriz­zazione sci­en­tifi­ca del lago. Domani, ven­erdì mat­ti­na ulti­ma ses­sione di lavori a Gar­done Riv­iera. Argo­men­to: come costru­ire una nuo­va coscien­za del­la sostenibilità.