La 18ª edizione della Fiera. Anche Raspelli e Susanna Messaggio al «taglio del nastro»

L’Officina del gusto si presenta a Aliment

14/01/2005 in Manifestazioni
Di Luca Delpozzo
Francesco Di Chiara

Vi saran­no autorità, ospi­ti di rilie­vo, soubrettes e molti addet­ti ai media enogas­tro­nomi­ci al di là del nas­tro tri­col­ore che ver­rà taglia­to domeni­ca prossi­ma, alle ore 11, al per inau­gu­rare la 18° edi­zione di «Ali­ment & Attrez­za­ture». Tra di essi anche Edoar­do Raspel­li, con­dut­tore di Melaverde e Susan­na Mes­sag­gio, con­dut­trice di varie trasmis­sioni tele­vi­sive. Il com­pi­to di tagliare il nas­tro ver­rà affida­to alla sig­no­ra Olivia Bal­dazzi, figlia del­l’ideatore del­la man­i­fes­tazione Ansano Bal­dazzi, per­son­ag­gio di spic­co recen­te­mente scom­par­so. A seguire vi sarà la visi­ta tradizionale ai 230 stand, aper­ti fino a mer­coledì 19, sapi­en­te­mente sis­temati dagli orga­niz­za­tori di Staff Ser­vice, diret­ti da Car­lo Miot­to, cui forse in con­feren­za stam­pa di pre­sen­tazione non è sta­to dato il trib­u­to che meri­ta per il lavoro svolto, con Wal­ter Miot­to, in 18 anni di vita di «Ali­ment». Il «giro d’onore» nei padiglioni di Ali­ment 2005 sarà anche l’oc­ca­sione per Gianan­to­nio Rosa, sin­da­co di Mon­tichiari, per mostrare agli ospi­ti l’inizio dei lavori che stan­no trasfor­man­do buona parte del­la cit­tadel­la fieris­ti­ca. Una trasfor­mazione ricor­da­ta dal­lo stes­so pri­mo cit­tadi­no mart­edì in Bro­let­to, quan­do ha sot­to­lin­eato: «Quan­to sti­amo facen­do è per ren­dere sem­pre migliori e meglio apprez­zate tutte le man­i­fes­tazioni fieris­tiche che si ten­gono a Mon­tichiari». Nat­u­ral­mente la Provin­cia di Bres­cia è pre­sente in grande stile nei padiglioni di «Ali­ment & Attrez­za­ture», aven­do allesti­to quest’an­no un vero e pro­prio quartiere denom­i­na­to «Bres­cia Offic­i­na del gus­to», dove pren­der­an­no vita numerosi even­ti aper­ti al pub­bli­co, un aut­en­ti­co salot­to dove, con l’ausilio dei pro­fes­sion­isti del­l’Ac­cad­e­mia Bres­ciana Arti e Mestieri, del­la Buona Tavola e del­l’Ente Vini Bres­ciani si altern­er­an­no incon­tri con gli autori, degus­tazioni di , dimostrazioni enogas­tro­nomiche, lezioni sulle prin­ci­pali materie prime. Sono pre­visti even­ti come l’ «Ate­neo del Gus­to», nel cui ambito si real­izzer­an­no un con­fron­to tra pro­dut­tori di grappe, con­cor­si di cuci­na e sem­i­nari di scenografia per imbandire e dec­o­rare le tav­ole nelle gran­di occa­sioni. Con le «Officine del Gus­to» e «La Corte degli Assag­gi», i vis­i­ta­tori avran­no solo l’im­baraz­zo del­la scelta nel­l’is­criver­si alle numerose degustazioni.