Ok alla lettura "comune" dei giornali e al gioco delle carte

Lombardia, nuova ordinanza: mascherina sempre con sè!

15/07/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Obbli­go di avere sem­pre con se’ la masche­ri­na e di indos­sar­la ‘al chiu­so’. ‘All’aper­to’, invece, l’ob­bli­go scat­ta nei casi in cui non sia pos­si­bile garan­tire il dis­tanzi­a­men­to sociale. Cosi’, in estrema sin­te­si, puo’ essere inquadra­ta la nuo­va ordi­nan­za fir­ma­ta dal pres­i­dente del­la Attilio Fontana.

Nel­lo speci­fi­co, l’ar­ti­co­lo con­tenu­to nel doc­u­men­to in vig­ore da oggi, mer­cole­di’ 15 luglio e fino al 31 luglio prevede che “Nel ter­ri­to­rio regionale e’ fat­to obbli­go di usare le mascher­ine o, in sub­or­dine, qualunque altro indu­men­to a cop­er­tu­ra di naso e boc­ca, nei luoghi al chiu­so acces­si­bili al pub­bli­co, inclusi i mezzi di trasporto. Tale obbli­go si appli­ca anche all’aper­to in tutte le occa­sioni in cui non sia pos­si­bile garan­tire con­tin­u­a­ti­va­mente il man­ten­i­men­to del­la dis­tan­za di sicurez­za inter­per­son­ale di un metro tra sogget­ti che non siano mem­bri del­lo stes­so grup­po famil­iare oppure con­viven­ti. In ogni caso la masche­ri­na deve essere sem­pre detenu­ta con se’ ai fini del suo even­tuale impiego”.

In tema di orga­niz­zazione del lavoro, res­ta obbli­ga­to­ria la mis­urazione del­la tem­per­atu­ra per il datore e per i dipen­den­ti, cosi’ come per i cli­en­ti dei ris­toran­ti. Se tale tem­per­atu­ra dovesse risultare supe­ri­ore a 37,5°, non sara’ con­sen­ti­to l’ac­ces­so alla sede e l’in­ter­es­sato sara’ infor­ma­to del­la neces­si­ta’ di con­tattare il pro­prio medico curante.

Recepen­do le linee gui­da del­la Con­feren­za del­la Regioni negli eser­cizi pub­bli­ci “e’ con­sen­ti­ta la mes­sa a dis­po­sizione, pos­si­bil­mente in piu’ copie, di riv­iste, quo­tid­i­ani e mate­ri­ale infor­ma­ti­vo a favore del­l’uten­za per un uso comune, da con­sultare pre­via igi­en­iz­zazione delle mani” e nelle sale giochi e nei cir­coli cul­tur­ali e ricre­ativi sono con­sen­tite le attivi­ta’ ludiche quali ad esem­pio il gio­co delle carte purche’ sia rig­orosa­mente rispet­ta­to regole quali l’ob­bli­go di uti­liz­zo di masche­ri­na, l’igi­en­iz­zazione fre­quente delle mani e del­la super­fi­cie di gio­co e il rispet­to del­la dis­tan­za tra gio­ca­tori

Parole chiave: