Domenica mattina prima della tappa è in programma un cicloraduno della Feralpi. Prova a cronometro nel centro storico, poi la fuga verso Salò

Lonato, appuntamento sul Tiracollo

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Domeni­ca 3 giug­no alcune delle più impor­tan­ti strade di Lona­to saran­no chiuse al traf­fi­co, fin dalle prime ore del mat­ti­no, per per­me­t­tere il pas­sag­gio del­la carovana rosa dell’84° Giro d’Italia. Una tap­pa spe­ciale in quan­to cronometro indi­vid­uale e quin­di con pos­si­bil­ità di ammi­rare, con par­ti­co­lare atten­zione, i pro­pri beni­ami­ni fra i tan­ti cor­ri­dori del­la cor­sa. C’è ovvi­a­mente grande sod­dis­fazione da parte dell’assessore allo Sport Alessan­dra Fontana per questo even­to che porterà la cit­tad­i­na lonatese davan­ti alle tele­camere del­la Rai. Il giro rag­giungerà Lona­to attra­ver­so Cen­te­naro e Cas­tel Ven­za­go, per poi pros­eguire con l’impegnativa sali­ta del Tira­col­lo, l’intera via Marziale Cerut­ti, fino allo sno­do con la stazione fer­roviaria. La cronometro, che si annun­cia par­ti­co­lar­mente selet­ti­va e capace di rib­altare il risul­ta­to finale, per­cor­rerà il paese ver­so l’ex acciaieria Busi, per deviare lun­go via Sal­vo D’Acquisto, tran­si­tan­do di fronte alla caser­ma dei . Para­ta finale lun­go il viale Roma e Cor­so Garibal­di, dove all’altezza del­la piaz­za Savol­di sarà col­lo­ca­to il tra­guar­do con ril­e­va­men­to crono­met­ri­co inter­me­dio. I cor­ri­dori lascer­an­no poi il cen­tro di Lona­to per diriger­si ver­so la local­ità Bar­cuzzi e Padenghe. Arri­vo finale a Salò dopo 55 chilometri e 500 metri. «Abbi­amo pen­sato di col­orare ulte­ri­or­mente di sport la par­ti­co­lare gior­na­ta che ci appres­ti­amo a vivere — spie­ga l’assessore Alessan­dra Fontana — soste­nen­do il ciclo­raduno del­la soci­età Fer­alpi che si svol­gerà in mat­ti­na­ta, fra le 8.15 e le 10.15 pri­ma del­la parten­za del giro d’Italia da Sirmione, pre­vista alle ore 10.50. Le pre­mi­azioni delle prime ven­ti soci­età parte­ci­pan­ti alla bici­clet­ta­ta saran­no effet­tuate a fine gara nel palazzet­to comu­nale del­lo sport di via Regia Anti­ca». Il ciclo­raduno tar­ga­to Fer­alpi uti­lizzerà solo in parte il per­cor­so del­la tap­pa ed è sta­to ovvi­a­mente autor­iz­za­to. Si prevede dunque par­ti­co­lare afflus­so di gente alla som­mità del Tira­col­lo. La ker­messe «rosa» che richi­amerà migli­a­ia di per­sone, obb­ligherà per l’intera gior­na­ta (orario mas­si­mo di chiusura delle strade dalle 6 alle 20 ma verosim­il­mente le transenne dovreb­bero chi­ud­er­si alle 8) tutte le forze dell’ordine disponi­bili sul ter­ri­to­rio. Rober­to Darra

Parole chiave: