Lavori al via dalla prossima settimana per la struttura che servirà sia come palestra scolastica sia come impianto per le società sportive locali

Lonato apre il cantiere del Palasport

03/04/2009 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Tri­bune per 2000 spet­ta­tori e campi da bas­ket e vol­ley Avvi­ate anche le pro­ce­dure per un nuo­vo sta­dio di cal­cioVen­erdì 03 Aprile 2009PROVINCIA,pagina 29e-mail­print Il munici­pio di Lona­to La prossi­ma set­ti­mana pren­derà final­mente il via il cantiere per costru­ire il nuo­vo grande palazzet­to del­lo sport di Lona­to, pro­prio a fian­co dell’attuale, in local­ità Marchesino.Lo real­izzerà l’impresa Vez­zo­la che ha vin­to la gara d’appalto con uno scon­to del 11%: invece dei 3,7 mil­ioni di euro pre­visti, la spe­sa sarà di 3,3 mil­ioni. Il prog­et­to esec­u­ti­vo è fir­ma­to dall’architetto Giulio Sigurtà.Il Palas­port avrà una super­fi­cie di cir­ca 2.000 mq. Il tet­to sarà real­iz­za­to con travi lamel­lari. All’interno: ospiterà campi da gio­co per pallavo­lo, bas­ket e altro, un salone per riu­nioni, salette per diri­gen­ti, servizi, spoglia­toi e un bar.Vecchio e nuo­vo palas­port avran­no un uni­co ingres­so da via Cadu­ti del Lavoro (la stra­da che por­ta alle scuole ele­men­tari del capolu­o­go). Gli sban­ca­men­to di ter­reno com­in­cer­an­no entro il 15 aprile.Sulla neces­sità di ques­ta nuo­va strut­tura che andrà a dare «ossigeno» alla vec­chia palestra, decisa­mente pic­co­la, risalente agli anni ’80, sono tut­ti d’accordo. Dalle numerose soci­età sportive costrette a migrare nei pae­si lim­itrofi per gli allena­men­ti ai diri­gen­ti sco­las­ti­ci non sem­pre in gra­do di rispon­dere in modo adegua­to alle lezioni di ginnastica.«Sono molto sod­dis­fat­to — dice il sin­da­co — per­chè com­ple­ti­amo un impor­tante tas­sel­lo del nos­tro pro­gram­ma e delle legit­time aspi­razioni sportive del­la cit­tad­i­na. Soprat­tut­to le soci­età che potran­no svol­gere tutte le loro attiv­ità final­mente in casa, dai cor­si agli allena­men­ti. Per le scuole non ci sarà mescolan­za di stu­den­ti di varie età ma uno spazio adegua­to per tut­ti. Ricor­diamo che il comune si sta impeg­nan­do anche a real­iz­zare un nuo­vo polo sporti­vo alla per­ife­ria, tra la frazione Bet­to­la e le Pozze. I ter­reni sono già sta­ti acquisi­ti con una oper­azione di con­cam­bio di vol­ume­trie edi­fi­ca­to­rie a favore dei pri­vati. Ver­ran­no fat­ti campi da cal­cio, rug­by, ten­nis, eccetera. I tem­pi? Non bre­vi, ma la pro­ce­du­ra urban­is­ti­ca è ormai avvi­a­ta».

Parole chiave: