Molte le novità e gli investimenti nel Piano Diritto allo Studio2009/2010, approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Lonato del Garda, nella seduta del 28 luglio 2009

Lonato del Garda investe nella scuola

29/07/2009 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Approva­to all’unanimità dal Con­siglio comu­nale e pron­to a par­tire il Piano Dirit­to allo Stu­dio 2009/2010 di Lona­to del Gar­da, fir­ma­to dall’assessore alla Cul­tura e alla Pub­bli­ca Istruzione Vale­rio Sil­vestri. Tra i prin­ci­pali aspet­ti del Piano: l’investimento di 2,8 mil­ioni di euro per la nuo­va scuo­la pri­maria, la mes­sa in sicurez­za del­la scuo­la sec­on­daria di pri­mo gra­do “C. Tarel­lo” (1,3 mil­ioni di euro) e una nuo­va classe sper­i­men­tale “infor­ma­tiz­za­ta” (alla “C. Tarel­lo”), dove il com­put­er “sos­ti­tuirà” i lib­ri di testo. Come pre­vis­to dal­la legge, dove­va essere approva­to entro il 31 luglio 2009 e così è sta­to: il Con­siglio comu­nale lonatese ha uffi­cial­mente adot­ta­to nel­la sedu­ta del 28 luglio scor­so il Piano Dirit­to allo Stu­dio. Con questo doc­u­men­to, l’Amministrazione fis­sa gli obi­et­tivi del pro­prio inter­ven­to e mette a dis­po­sizione le risorse nec­es­sarie per attuar­li, in rap­por­to alle pro­prie disponi­bil­ità finanziarie, coor­di­nan­dole con i finanzi­a­men­ti region­ali. Gli ambiti dell’intervento ammin­is­tra­ti­vo spaziano dall’edilizia sco­las­ti­ca, con la manuten­zione ordi­nar­ia e stra­or­di­nar­ia degli edi­fi­ci esisten­ti e la real­iz­zazione di una nuo­va strut­tura sco­las­ti­ca, al set­tore dell’assistenza sociale, per l’offerta di servizi qual­i­fi­cati in rispos­ta a situ­azioni di dis­a­gio dei minori, all’ambito del­la pub­bli­ca istruzione, con l’assunzione e la pro­mozione di inizia­tive e servizi volti a garan­tire a tut­ti gli alun­ni il dirit­to allo stu­dio. La popo­lazione sco­las­ti­ca lonatese per l’a.s. 2009/2010 con­ta com­p­lessi­va­mente a 3.020 iscrit­ti, di cui 356 stranieri (11,8%) e 43 disabili(1,4%).Sono 12 gli isti­tu­ti – statali e pri­vati par­i­fi­cati – pre­sen­ti nel com­pren­so­rio comu­nale. Lona­to del Gar­da investe molto nel set­tore “scuo­la”. I con­tribu­ti comu­nali a favore del dirit­to allo stu­dio, rispet­to agli anni scor­si, sono sen­si­bil­mente aumen­tati: dai 56.292 euro ero­gati nel2001/2002, si a pas­sati ai 117.000 euro per lo scor­so anno sco­las­ti­co, fino ai 127.000 euro stanziati per il 2009/2010. I servizi ero­gati per l’attuazione del dirit­to allo stu­dio riguardano: il trasporto sco­las­ti­co, il servizio men­sa, i lib­ri di testo e il mate­ri­ale didat­ti­co per la scuo­la pri­maria e le scuole sec­on­darie di pri­mo e sec­on­do gra­do, gli asseg­ni di stu­dio, il sosteg­no agli alun­ni fre­quen­tan­ti le scuole mater­ne autonome, il servizio di assis­ten­za pre e post-sco­las­ti­ca nonché l’assistenza ad per­son­am per sogget­ti por­ta­tori di handicap.