Pompieri impegnati ieri nel difficile recupero di una chiazza d'olio

Lotta all’inquinamento sul lago

25/05/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Vig­ili del fuo­co all’­opera, durante tut­ta la gior­na­ta di ieri, nelle acque anti­s­tan­ti la cen­trale elet­tri­ca per cer­care di pom­pare una grande chi­az­za d’o­lio che ave­va fat­to la sua com­parsa sul pelo del­l’ac­qua già nel pomerig­gio di mer­coledì. Prob­a­bil­mente fuor­us­ci­ta dal motore del camion del­la dit­ta Fer­rari, cadu­to nel Gar­da il 10 mag­gio scor­so, durante la pri­ma cor­sa ver­so Limone del traghet­to Bren­nero, la sostan­za oleosa ha cop­er­to una vas­ta area di lago e cer­care di con­tener­la si è riv­e­la­ta impre­sa assai dif­fi­cile. Il ven­to, le onde e il con­tin­uo pas­sag­gio dei bat­tel­li, infat­ti, han­no osta­co­la­to non poco l’opera dei pom­pieri. E così, oltre a cer­care di “rac­cogliere” l’o­lio, infat­ti, i vig­ili volon­tari del fuo­co di Riva han­no anche dovu­to pre­oc­cu­par­si di con­tenere il fronte del­la mac­chia che rischi­a­va conc­re­ta­mente di allargar­si a dis­misura. Uti­liz­zan­do delle bar­riere gal­leg­gianti, infat­ti, s’è cer­ca­to di spin­gere la chi­az­za ver­so il por­to di piaz­za Cate­na, dove il lago era meno agi­ta­to e meno “fre­quen­ta­to”, per poter­la pom­pare più facilmente.