Lugana, Alta Velocità. L’Assessore regionale Gianni Fava: “Massima attenzione al territorio”

20/01/2015 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

Ques­ta mat­ti­na gli asses­sori region­ali­Gian­ni Fava (Agri­coltura), Clau­dia Maria Terzi (Ambi­ente, Ener­gia e Svilup­po sosteni­bile), Viviana Becca­los­si (Ter­ri­to­rio, Urban­is­ti­ca e Dife­sa del suo­lo) e Alessan­dro Sorte (Infra­strut­ture e Mobil­ità) e il con­sigliere Fabio Rolfi han­no incon­tra­to i ver­ti­ci bres­ciani di Coldiret­ti, Confa­gri­coltura, del Con­sorzio di tutela del Lugana, del Comi­ta­to del Par­co delle Colline moreniche, del­la rap­p­re­sen­tan­za degli alber­ga­tori del Gar­da e degli ammin­is­tra­tori locali inter­es­sati alla ques­tione ‘’, che dovrebbe pas­sare nel Bres­ciano.

TUTELARE UNO DEI GRANDI VINI LOMBARDIA ORIENTALE — “Con­fer­mo la mas­si­ma atten­zione di alle neces­sità del
ter­ri­to­rio — ha det­to l’asses­sore Fava — pri­ma fra tutte l’e­si­gen­za di tute­lare una pro­duzione agri­co­la d’ec­cel­len­za come il Lugana, uno dei gran­di vini del­la Lom­bar­dia ori­en­tale”.

VALUTARE PROGETTO MENO INVASIVO — Gli espo­nen­ti del­l’Esec­u­ti­vo guida­to da pre­sen­ti all’in­con­tro si sono impeg­nati a sot­to­porre al Min­is­tero delle Infra­strut­ture e dei Trasporti, anche attra­ver­so l’at­to di Giun­ta, che esprimerà un parere sul­l’at­tuale prog­et­to, la volon­tà di val­utare prog­et­tual­ità meno inva­sive di quel­la attual­mente prospet­ta­ta, sen­za infi­cia­re i tem­pi per la real­iz­zazione del­l’­opera né la disponi­bil­ità delle risorse.

OPERA RESTA STRATEGICA — Res­ta infat­ti inte­so che l’opera, come ha rib­a­di­to Fava, “è di inter­esse strate­gi­co per Regione e per gli stake­hold­er di quel­lo stes­so ter­ri­to­rio”. “Il prob­le­ma — ha pros­e­gui­to Fava — è che la fase prog­et­tuale si è con­clusa da tem­po e la volon­tà polit­i­ca di Regione Lom­bar­dia
potrebbe, da sola, non essere suf­fi­ciente ad aprire spi­ragli per pot­er val­utare prog­et­tual­ità alter­na­tive”. “Su questo tema — ha con­clu­so l’asses­sore — assi­curo il mio impeg­no anche nei con­fron­ti del min­istro delle Politiche agri­cole Mau­r­izio Mar­ti­na, che, da Lom­bar­do, mi aspet­to non riman­ga insen­si­bile alla tutela di un ter­ri­to­rio come quel­lo del Lugana”.