Da oggi a domenica l’ appuntamento giunto all’edizione numero 74 con cultura, musica e corsa podistica. Via alla festa dopo la vendemmia anticipata, novità il Docg 2001

L’uva… cede il posto al vino

02/10/2003 in Manifestazioni
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Indub­bi­a­mente più fes­ta all’insegna del che dell’uva quel­la di quest’anno, che apre oggi a per con­clud­er­si domeni­ca con lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co. Anche per­ché la cal­da estate ha por­ta­to a una antic­i­pa­ta, tan­to che uva sulle vite ormai se ne vede ben poca. Ma in par­ti­co­lare soprat­tut­to per il fat­to che la tradizionale man­i­fes­tazione all’insegna del vino, arriva­ta all’edizione numero 74, pre­sen­ta come novità la tipolo­gia Docg Bar­dolino anna­ta 2001. Un vino «strut­tura­to», evi­den­ziano gli esper­ti, dal sapore par­ti­co­lar­mente inten­so che, tut­tavia, non trascu­ra le carat­ter­is­tiche di tipic­ità del­la tradizione dovute alla Corv­ina e alla Rondinel­la che accan­to ad altri vit­ig­ni, sono sem­pre pre­sen­ti in quan­tità deter­mi­nante. Un vino, questo Bar­dolino a denom­i­nazione di orig­ine con­trol­la­ta e garan­ti­ta, con propen­sione «all’internazionalità» per accom­pa­g­nar­si a una trasfor­mazione dei gusti con la con­sapev­olez­za però che res­ta «dif­fi­cile ristrut­turare un Bar­dolino sen­za penal­iz­zarne la tipic­ità». Ecco quin­di l’evolversi di due dif­fer­en­ti filosofie per il Bar­dolino docg, com’è emer­so nel cor­so degli assag­gi da parte del­la com­mis­sione, che ha val­u­ta­to ques­ta pri­ma anna­ta del Bar­dolino Supe­ri­ore vendem­mia 2001 che di fat­to è la ven­titrees­i­ma Docg d’Italia. La pri­ma filosofia di pro­duzione, quel­la tradizionale, sen­za ricor­rere all’uso del leg­no pic­co­lo (bar­rique). L’altra, per avere un prodot­to adat­to al mer­ca­to inter­nazionale, che ricorre a uve riposate per avere un vino più strut­tura­to, poi affi­na­to in bar­rique per dare al prodot­to un gus­to leg­ger­mente amarog­no­lo, da cor­rispon­dere alla trasfor­mazione dei gusti. Un Bar­dolino in veste di pro­tag­o­nista ogget­to anche di un libro «Il Bar­dolino dai vit­ig­ni alla qual­ità» che sarà pre­sen­ta­to saba­to alle 10 in occa­sione di un con­veg­no che avrà luo­go a Cal­masi­no, nel­la sala del Grup­po ital­iano vini. Al salu­to del­la autorità e all’introduzione dei lavori da parte di Luciano Bonuzzi e Giulio Liut seguiran­no le relazioni degli esper­ti Attilio Scien­za, Mario Ubigli, Maria Car­la Cravero, Gabriel­la Ba, Gian Pao­lo Marchi, Luciano Bonuzzi e Fed­eri­co Per­ali. La quat­tro giorni del­la ker­messe, all’insegna dell’uva e del vino scat­ta invece oggi con il con­cor­so di pit­tura «Pre­mio Bar­dolino l’arte e la tradizione del vino» e con l’inaugurazione del­la fes­ta alle 18.30 con l’intervento del coro «La Roc­ca» di Gar­da e l’apertura dei chioschi di degus­tazione; in ser­a­ta spet­ta­co­lo musi­cale al par­co di vil­la Car­rara- Bot­tag­i­sio con «Cas­tadi­va live show». Domani aper­tu­ra dei chioschi alle 18, dimostrazione di pigiatu­ra dell’uva con l’antico meto­do, pri­ma dell’avvento delle nuove tec­nolo­gie, e in ser­a­ta spet­ta­co­lo musi­cale «I favolosi anni ’70» con il com­p­lesso Athena al par­co Car­rara-Bot­tag­i­sio. Saba­to degus­tazione enogas­tro­nom­i­ca a par­tire dalle 10, pre­mi­azione del con­cor­so nazionale di «Grap­po­lo d’oro», fiera delle antiche «Arti e Mestieri» rasseg­na di artisti di stra­da e arti­giani di mestieri di una vol­ta a cura del­la Com­pag­nia del Sipario Medievale di Verona. In ser­a­ta Bac­co e Ari­an­na, «La cav­al­ca­ta dei tram­polieri», con musi­ci, dan­za­tori, gio­col­ieri, e sputa­fuo­co; Gugge­must show e spet­ta­co­lo del Cor­po ban­dis­ti­co folk di Quaderni. La gior­na­ta con­clu­si­va del­la fes­ta, domeni­ca, abbina inoltre la cor­sa podis­ti­ca Pol­lici­ni; lo spet­ta­co­lo «Para­cadutisti sull’acqua» dell’Associazione para­cadutisti d’Italia; la sfi­la­ta delle Con­fra­ter­nite accom­pa­g­nate dal Cor­po ban­dis­ti­co di Capri­no e cer­i­mo­nia di pre­mi­azione delle migliori uve tipiche e vini clas­si­ci bar­dolino Doc. Alla sera con­cer­to degli «Effet­ti col­lat­er­ali live» e del­la Filar­mon­i­ca di Bar­dolino e con­clu­sione con grande spet­ta­co­lo di fuochi di artificio.

Parole chiave: -