Mercoledì 3 febbraio alle ore 21 quinto appuntamento della stagione teatrale desenzanese con il “Macbeth” di Shakespeare nella traduzione di Vittorio Gassman.

Macbeth” al Teatro Alberti di Desenzano

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

 Mac­beth è uno dei più con­tro­ver­si per­son­ag­gi delle tragedie shake­spear­i­ane: com­bat­te con­tro un des­ti­no inevitabile, incate­na­to dal­la sua ambizione da una parte e dal­la sua coscien­za dall’altra. Mac­beth è un uomo divi­so, un eroe mod­er­no che si pone inter­rog­a­tivi assor­dan­ti sul­la sua coscien­za in con­trap­po­sizione alla sua ambizione e all’aspirazione a diventare re. Dall’incontro con le streghe egli fa in modo che il des­ti­no si sro­toli davan­ti a lui e si com­pia sec­on­do la pro­fezia, pun­go­la­to altresì dal­la stra­or­di­nar­ia figu­ra del­la moglie, ma des­ti­na­to ad affon­dare nel sangue la sua ambizione e così la sua vita.Lo spet­ta­co­lo riesce così a  svis­cer­are il testo orig­i­nario, a sco­prirne anche il forte e sin­istro umoris­mo. La leg­gerez­za nel­la trage­dia, altra carat­ter­is­ti­ca del­la mes­sa in sce­na, por­ta ad uno sguar­do del­i­ca­to e diver­ti­to, se non pro­pri­a­mente umoris­ti­co, sul dipa­nar­si del­la tra­ma. La sfi­da di far arrivare al pub­bli­co ques­ta sto­ria sen­za appe­san­tir­la è vin­ta e il teatro che ne emerge è pri­vo di sofis­mi intel­let­tuali e orpel­li visivi, nel­la sem­plic­ità e nell’immediatezza del­la recitazione.I bigli­et­ti (intero 15 €, ridot­to 10 €) sono acquista­bili il giorno del­la rap­p­re­sen­tazione dalle 10 alle 12 all’ufficio Cul­tura in via Car­duc­ci n. 7 oppure la sera del­la rap­p­re­sen­tazione al teatro Alber­ti. Info: tel. 030 9994275Macbeth  di — traduzione Vit­to­rio Gassman — regia Jurij Fer­riniProg­et­to URT – Com­pag­nia Jurij Fer­ri­ni in col­lab­o­razione con Teatro Regionale Alessan­drinocon Jurij Fer­ri­ni, Rober­ta Calia, Andrea Cap­padona, Ange­lo Tron­ca, Mat­teo Alì, Wilma Sciut­to, Mas­si­mo Bon­com­pag­ni, Pablo Gas­ton Fran­chi­ni, Rosario Petix, Clau­dia Sal­va­tore,  con la col­lab­o­razione di Rober­to Taras­co e Ruben Esposito

Parole chiave: