Bellezze da copertina

Malcesine, il castello e l’incanto del lago

22/03/2002 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Malcesine

Mal­ce­sine in pri­ma pag­i­na su «Bell’Italia». Il numero in edi­co­la del­la riv­ista di viag­gi e tur­is­mo nel Bel Paese, pub­bli­ca­ta dall’Editoriale Gior­gio Mon­dadori, ded­i­ca la foto di cop­er­ti­na alla cit­tad­i­na lacus­tre: una bel­la vedu­ta dell’abitato cir­conda­to da olivi e cipres­si con il e i mon­ti sul­lo sfon­do. All’interno un servizio di 14 pagine illus­tra le carat­ter­is­tiche del­la cit­tad­i­na defini­ta l’ambiente ide­ale per chi ama la vela e il wind­surf; belle immag­i­ni mostra­no il por­tic­ci­o­lo vene­to in uno sce­nario che incan­tò lo scrit­tore tedesco Goethe. Stret­ta tra il lago e il Monte Mal­ce­sine è cele­bre per il suo castel­lo ben con­ser­va­to e che è uno degli argo­men­ti for­ti del servizio di Bell’Italia. Il maniero, fonda­to sul­la viva roc­cia e che si affac­cia sul Bena­co, è forse di orig­ine lon­go­b­ar­da e risalirebbe alla metà del pri­mo mil­len­nio. L’appellativo di castel­lo scaligero riman­da agli inter­ven­ti fat­ti dai sig­nori di Verona a par­tire dal 1277 con Alber­to del­la Scala. Rimase sot­to il dominio scaligero per oltre un sec­o­lo fino all’occupazione dei Vis­con­ti che poi furono scac­ciati dai Veneziani nel 1405. Alcune pagine del­la riv­ista sono ded­i­cate alle pre­li­batezze del­la cuci­na e ai luoghi dove soggiornare.

Parole chiave: -