Gardesana chiusa anche di giorno dal 6 al 9 maggio: rabbia a Limone

Malumori per l’inatteso stop

03/05/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alto Lago

Anco­ra intop­pi sul­la statale «», in atte­sa del­la ria­per­tu­ra fis­sa­ta per il 10 mag­gio. E, anche ques­ta vol­ta, le polemiche non man­cano, vis­to che nes­suno si aspet­ta­va novità e l’oc­chio di tut­ti era fis­so sul giorno del­lo sbloc­co totale del traf­fi­co, pur sapen­do che riman­gono altri lavori da con­clud­ere. D’al­tra parte, nes­sun oper­a­tore tur­is­ti­co dimen­ti­ca che mag­gio e giug­no sono dis­sem­i­nati di «pon­ti» fes­tivi in Ger­ma­nia e che — spes­so — la meta preferi­ta è pro­prio il Gar­da. Per appro­fondire da che parte sia piovu­ta ques­ta ennes­i­ma tego­la, ieri sera è sta­ta con­vo­ca­ta una riu­nione a Limone. Di che cosa si trat­ta? Nel­la gior­na­ta di ieri la Provin­cia autono­ma di Tren­to ha emes­so un’or­di­nan­za, che segue una prece­dente del 29 aprile. Ma se, in quel­la comu­ni­cazione, non emergevano cam­bi­a­men­ti ril­e­van­ti, qualche cosa è invece cam­bi­a­to con la nuo­va delib­era. Andi­amo con ordine. La Provin­cia di Tren­to ha appal­ta­to l’ese­cuzione dei lavori di com­ple­ta­men­to del­la nuo­va gal­le­ria «Epi­ca», appe­na a sud di Riva, oltre che di altre opere: com­ple­ta­men­to del­la gal­le­ria nat­u­rale già real­iz­za­ta, nuo­va gal­le­ria arti­fi­ciale, impianti di illu­mi­nazione e ven­ti­lazione, adegua­men­to di due gal­lerie esisten­ti, real­iz­zazione di un nuo­vo svin­co­lo. Tut­ti lavori che han­no impos­to la chiusura al tran­si­to sul­la «Garde­sana» tra il km. 109,700 e il km. 112,200. Il trat­to di stra­da è quel­lo com­pre­so tra il ris­torante «Casa del­la Tro­ta» e il Por­to di Riva. Chiusura al traf­fi­co di notte, tra le ore 23 e le 7 del mat­ti­no, ad esclu­sione delle not­ti di saba­to e domeni­ca: una nor­ma che resterà val­i­da dal prossi­mo 10 mag­gio al 21 giug­no. Durante il giorno, invece (vale a dire dalle 7 alle 23), aper­tu­ra al tran­si­to a sen­so uni­co alter­na­to, rego­la­to da semafori. Per­mane, comunque, la pos­si­bil­ità di bre­vi chiusure totali, come pure è con­fer­ma­to il divi­eto di tran­si­to per i veicoli che han­no un’al­tez­za supe­ri­ore ai 3 metri e mez­zo, divi­eto este­so a bici­clette e pedoni. Quali sono, dunque, le novità emerse ieri? Anz­i­tut­to va pre­cisato che sono da addeb­itare alla neces­sità di eseguire lo smon­tag­gio del cassero per i get­ti di rives­ti­men­to del­la gal­le­ria, che dovrà essere ese­gui­ta in sicurez­za. Inoltre, sono da eseguire i posizion­a­men­ti dei cavi elet­tri­ci sul­la car­reg­gia­ta del­la gal­le­ria «Ori­one»: si trat­ta di inter­ven­ti inser­i­ti nei lavori di impe­riosa urgen­za sul­la Statale. Con­seguen­za, per il pez­zo di statale tra la Casa del­la Tro­ta e il Por­to di Riva: chiusura totale del­la stra­da dalle ore 13 del giorno 6 mag­gio alle ore 20 del giorno 8 mag­gio. Chiusura totale, il 9 mag­gio, dalle 2 alle 7 e dalle ore 23 del 9 mag­gio alle 7 del 10 mag­gio. Res­ta inte­so che, durante l’aper­tu­ra, il traf­fi­co sarà a sen­so uni­co alter­na­to, rego­la­to da semafori. Con­fer­mati i divi­eti per pedoni, bici­clette, mezzi supe­ri­ori ai 3,50 metri di altez­za ed even­tu­ali altre bre­vi chiusure totali. Se nel­la parte set­ten­tri­onale del lago, la è scan­di­ta da suc­ces­sive inter­ruzioni, più a sud, a far­la da padroni, sono gli appas­sion­ati di fur­ti e dan­neg­gia­men­ti ai lam­peg­gianti. La gal­le­ria inter­es­sa­ta è quel­la dei «Dos­si», appe­na a nord di Gargnano, dove si è arrivati alla quar­ta denun­cia: ques­ta vol­ta sono spar­i­ti fili, cavi, lam­peg­gianti per una venti­na di mil­ioni di valore.

Parole chiave: