Manerbitaly dal 16 giugno tornano i mercatini del martedì

14/06/2015 in Mercatini
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Dal prossi­mo 16 giug­no, Maner­ba del Gar­da fra i suoi numero­sis­si­mi appun­ta­men­ti inser­i­ti nel cal­en­dario delle man­i­fes­tazioni per l’estate 2015, ha introdot­to una curiosa novità. Il Maner­bitaly.

In sostan­za si trat­ta dell’appuntamento con i tradizion­ali mer­ca­ti­ni del mart­edì che, par­tendo da via Zanardel­li in local­ità Solaro­lo, arriver­an­no  in via March­esi­ni a Mon­tinelle con­giun­gen­do di fat­to le due prin­ci­pali frazioni di Maner­ba del Gar­da.

Vis­to l’importante avven­to inter­nazionale che Expo rap­p­re­sen­ta, anche Maner­ba ha deciso di improntare ques­ta man­i­fes­tazione sul­la pro­mozione del prodot­to ital­iano.

Si par­tirà – spie­gano gli orga­niz­za­tori – dal­la sto­ria con espos­i­tori di e anti­quar­i­a­to per arrivare al prodot­to veg­ano, pas­san­do dai prodot­ti bio­logi­ci e nat­u­rali, ali­men­ta­ri, di com­mer­cio, di ingeg­no e arti­giana­to locale. Durante le ser­ate saran­no pre­sen­ti giostrine e gon­fi abili con gran­di appun­ta­men­ti musi­cali in piaz­za”.

Insom­ma final­mente un mer­ca­to, sia pure defini­to mer­cati­no e in ver­sione  serale, par­lerà esclu­si­va­mente ital­iano attra­ver­so locali e pro­posti da “ambu­lan­ti Made in Italy” .

Come sem­pre, poi, nelle piazze dei due cen­tri si altern­er­an­no ogni mart­edì, una vol­ta Solaro­lo una vol­ta Mon­tinelle, dei com­p­lessi musi­cali (vedi locan­d­i­na in altra pag­i­na) e così via fino a set­tem­bre.

Da non dimen­ti­care poi il sin­go­lare appun­ta­men­to di saba­to 13 giug­no, alle ore 21.00, in piaz­za Sil­via — Pieve Vec­chia con il sug­ges­ti­vo Spet­ta­co­lo di Danze Ori­en­tali & Fusion pro­pos­to dal­la Scuo­la Body Mind Cen­ter Salò.

La Dan­za Ori­en­tale è la dan­za del­la fem­minil­ità, tra­man­da­ta nei sec­oli “dalle donne per le donne”.

E poi, dal 30 giun­go appun­ta­men­to con i “trib­u­to” per ogni gus­to e piacere e il ritorno di “Armonie sot­to la Roc­ca”, ma ne ripar­lere­mo prossi­ma­mente,.

Parole chiave: -