Cerimonia con la Ricciarelli, incarico pure a Nosè e Curi

Mara Venier è stata nominata ambasciatrice del «Chiaretto»

11/06/2009 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
S. J.

La sim­pa­tia inna­ta di , ormai bar­do­linese doc, e del­la popo­lare Mara Venier han­no carat­ter­iz­za­to l’incoronazione dei nuovi ambas­ci­a­tori del volu­ta dal­la Con­fra­ter­ni­ta del Bar­dolino e dal Comune.L’elegante stand del­la «Pro­mo Bar­dolino», a fian­co del­la Preon­da, ha ospi­ta­to nei giorni del Palio del Chiaret­to la postazione del Con­sorzio tutela Bar­dolino che ha las­ci­a­to spazio alla pic­co­la are­na uti­liz­za­ta per insignire del sim­bol­i­co tito­lo di ambas­ci­a­tore del Chiaret­to, i pro­fes­sori Flavio Nosè, pri­mario del repar­to di psichi­a­tria di Bor­go Tren­to, Ettore Curi, seg­re­tario dell’Accademia del­l’A­gri­coltura e Scien­ze di Verona, e Mara Venier, attrice e presentatrice.A incoro­narli il pres­i­dente del­la Con­fra­ter­ni­ta Luciano Bonuzzi avval­la­to dall’aiuto del can­tore del­la tradizioni bar­do­line­si, Romano Brus­co. Dopo il salu­to del sin­da­co la paro­la è pas­sa­ta all’onorev­ole Aldo Branch­er che ha ricorda­to l’impegno del min­istro Luca Zaia, ospite pochi giorni fa a Bar­dolino, per la dife­sa del Chiaret­to con­tro l’ipotesi euro­pea di con­sen­tire la real­iz­zazione di vini di col­ore rosa medi­ante taglio di vini da tavola bianchi e rossi. 

Parole chiave: - -