La Commemorazione del IV Novembre a Manerba del Garda si ammanta di parole, voci, canti

Marco Preti e la Guerra Bianca in Adamello

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Anna Dolci

La ricor­ren­za del 4 novem­bre a Maner­ba del Gar­da va oltre la solen­nità del­la cel­e­brazione isti­tuzionale. Saba­to 7 novem­bre il Palazzet­to del­lo Sport si riveste del tri­col­ore, fra le penne alpine e le immag­i­ni e le voci del­la Grande Guer­ra.  L’epopea degli in Adamel­lo è il ful­cro dell’evento “Il ghi­ac­ciaio di nes­suno” che nasce dal­la col­lab­o­razione fra Asses­so­ra­to alla Cul­tura e Grup­po Alpi­ni, con il patrocinio del­la Sezione A.N.A. “Monte Suel­lo” di Salò.  L’autore dell’omonimo roman­zo, il noto sca­la­tore e reg­ista Mar­co Preti, da cor­po e tes­ti­mo­ni­an­za ai Diavoli dell’Adamello e alle loro leggen­darie imp­rese, incalza­to dal gior­nal­ista e criti­co cin­e­matografi­co Nino Dol­fo. Accom­pa­g­nati dalle voci nar­ran­ti di Andrea Preti e Michele Seg­re­to, dai fil­mati di reper­to­rio e dai can­ti alpi­ni del coro “La Roc­ca” di Sab­bio Chiese, si nar­ra­no le sto­rie di migli­a­ia di sol­dati che fra le roc­ce dell’Adamello incro­cia­rono il loro crudele des­ti­no.  Il “Museo del­la Guer­ra Bian­ca in Adamel­lo 1915 – 1918” cura l’allestimento del­la mostra fotografi­ca, il locale Grup­po Alpi­ni offre vin brulè e cal­dar­roste, men­tre, per chi volesse portare a casa un pez­zo del­la sto­ria d’Italia, la libre­ria Giun­ti il Pun­to di Salò mette a dis­po­sizione alcune copie per l’acquisto del roman­zo. Durante la gior­na­ta, dalle 8:30 e le 17:30, il Palazzet­to del­lo Sport res­ta aper­to per sco­laresche, bam­bi­ni e ragazzi che volessero cimen­ta­r­si in una sca­la­ta su una parete roc­ciosa arti­fi­ciale, assis­ti­ti da una gui­da alpina. 

Parole chiave: