Festa in Comune per i risultati ottenuti dalla giovane Viola, atleta del Galm. Medaglia d’oro a Venezia ai campionati regionali di nuoto

Maria Luisa sul podio più alto

04/05/2003 in Sport
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Grande fes­ta in Comune per la medaglia d’oro con­quis­ta­ta a Venezia ai cam­pi­onati region­ali di nuo­to per ragazzi diver­sa­mente abili dal­la diciot­tenne Maria Luisa Vio­la. Il sin­da­co Arman­do Fer­rari e una nutri­ta rap­p­re­sen­tan­za di asses­sori comu­nali ha volu­to fes­teggia­re l’eccellente tra­guar­do rag­giun­to dal­la stu­dentes­sa dell’istituto Car­naci­na di Bar­dolino, che ha cop­er­to i cinquan­ta metri a dor­so nel tem­po di 1 min­u­to e dod­i­ci sec­on­di. Alla cer­i­mo­nia, aper­ta con tan­to di inno di Mameli e svoltasi in munici­pio, era­no pre­sen­ti i ragazzi del­la III C del­la Scuo­la alberghiera, com­pag­ni di classe di Maria Luisa, accom­pa­g­nati dal pro­fes­sore di edu­cazione fisi­ca Marogna. Con loro anche Alber­to Busato, istrut­tore di nuo­to dell’atleta garde­sana e del­la Polisporti­va Galm di Verona, soci­età che a Venezia, nel­la pisci­na Chimis­so, ha colto anche un’altra medaglia d’oro, due d’argento e altret­tante medaglie di bron­zo. Maria Luisa Vio­la ha inizia­to a sei anni a prati­care nuo­to nel­la pisci­na Sos­sai del Don Cal­abria, a Verona in via Roveg­gia, per pas­sare da poco più di dod­i­ci mesi all’agonismo con il grup­po degli atleti del Galm. Il prossi­mo appun­ta­men­to per l’atleta lacus­tre è in pro­gram­ma a luglio, con la parte­ci­pazione a Fiug­gi ai cam­pi­onati ital­iani.