Domenica onoreranno la patrona santa Barbara insieme alla sezione di Lazise, messa in nave. Il presidente Olivetti: «Siamo vicini ai ragazzi che sono salpati da Taranto»

Marinai in festa con i giovani nel cuore

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.b.

Bas­co, soli­no e fis­chi­et­to. Tre ogget­ti indis­pens­abili per pot­er­si chia­mare a tut­ti gli effet­ti mari­naio. E a questi «tre pezzi» indis­pens­abili, i mari­nai di Lazise e Peschiera ci ten­gono non poco, tan­to che sul loro invi­to di parte­ci­pazione ai soci dell’Associazione mari­nai d’Italia, lo han­no evi­den­zi­a­to in gras­set­to, invi­tan­do gli scrit­ti a non dimen­ti­car­li. Per non smen­tir­si, poi, han­no inte­so preparare la fes­ta di San­ta Bar­bara, patrona dell’arma, con una bel­la crociera sul lago, gius­to epi­l­o­go di una gior­na­ta che sarà davvero par­ti­co­lare. «Per­ché», spie­ga Gian­ni Olivet­ti, pres­i­dente del grup­po Leonel­lo Paroli­ni di Lazise «noi mari­nai ci sen­ti­amo uni­ti ombe­l­i­cal­mente ai ragazzi che sono sal­pati dal­la base di Taran­to, in appog­gio agli Sta­ti Uni­ti, per la guer­ra in Afghanistan. Siamo sicuri che i mari­nai d’Italia si dis­tinguer­an­no per cor­ag­gio e per cor­ret­tez­za. Spe­ri­amo inoltre che la mis­sione si evol­va in una impre­sa di pace più che di guer­ra». Per ricor­dare i tan­ti ami­ci cadu­ti nel com­pi­men­to del dovere e per fes­teggia­re la patrona, le sezioni di Lazise e Peschiera han­no deciso di unir­si per ripetere la bel­la espe­rien­za del­lo scor­so anno. Si ritro­ver­an­no quin­di dopodomani, domeni­ca, sul molo Unità d’Italia, al por­to di Peschiera alle ore 10. Alle 10.40 i mari­nai si imbarcher­an­no sul­la moton­ave Tonale del­la flot­ta , dove ver­rà cel­e­bra­ta una mes­sa. Alle ore 11.30 è pre­vis­to lo sbar­co con una sfi­la­ta per le vie al segui­to del­la ban­da musi­cale Cit­tà di Peschiera. Dopo la sfi­la­ta, sul por­to, depo­sizione di una coro­na di alloro al mon­u­men­to ai cadu­ti alla pre­sen­za del sin­da­co Lui­gi Dal­la Pel­le­g­ri­na e delle autorità mil­i­tari del­la cit­tà for­ti­fi­ca­ta. Per le ore 12.30 è pre­vis­to l’imbarco per il pran­zo sociale a bor­do del­la moton­ave, la quale salperà per una crociera sul lago, toc­can­do diver­si pae­si del­la riva bres­ciana e veronese. L’intera crociera sarà alli­eta­ta da una orches­tra. Il ritorno del­la moton­ave nel por­to di Peschiera è pre­vis­to per la ser­a­ta. Quin­di riposo per tut­ti al suono del fis­chi­et­to, con in capo il bas­co blu e il soli­no al collo.

Parole chiave: