Continua il viaggio affettuoso, spettacolare e sorridente attraverso grandi canzoni, racconti e colpi di teatro.

Massimo Ranieri prossimamente al PalaBrescia con Sogno e Son Desto

21/09/2017 in Concerti
Iscriviti al nostro canale
Di Luigi Del Pozzo

Dopo il grande suc­ces­so delle prime ser­ate su Raiuno, lo spet­ta­co­lo di Mas­si­mo Ranieri, ideato e scrit­to con Gualtiero Peirce, per la pri­ma vol­ta a Bres­cia, pres­so il Pal­aBres­cia.

Sog­no e son Desto è un tito­lo gio­coso e provo­ca­to­rio, un inno alla vita, all’amore e alla sper­an­za. Tor­na in una nuo­va edi­zione, dopo il grande suc­ces­so delle prime ser­ate su Raiuno, lo spet­ta­co­lo di Mas­si­mo Ranieri, ideato e scrit­to con Gualtiero Peirce. Per la pri­ma vol­ta a Bres­cia, pres­so il Pal­aBres­cia, a feb­braio 2018.

Con­tin­ua così il viag­gio affet­tu­oso, spet­ta­co­lare e sor­ri­dente attra­ver­so gran­di can­zoni, rac­con­ti par­ti­co­lari e colpi di teatro.

I pro­tag­o­nisti, anco­ra una vol­ta, non saran­no i vinci­tori o le imp­rese degli eroi, ma i sog­na­tori e la vita di tut­ti noi. Nel duplice ruo­lo di attore e can­tante, Ranieri porterà in sce­na il teatro umoris­ti­co e le piú cele­bri can­zoni napo­le­tane. E nat­u­ral­mente non mancher­an­no, accan­to ai suoi suc­ces­si, novità musi­cali e sor­p­rese teatrali, pro­poste con la for­mu­la che nelle prece­den­ti edi­zioni ha già con­quis­ta­to le pla­tee di tut­ta Italia. Scrit­to da Peirce e Mas­si­mo Ranieri, lo spet­ta­co­lo è ded­i­ca­to agli uomi­ni e alle donne can­tati dal­la musi­ca di Raf­faele Viviani e di Pino Daniele; o dal teatro di Eduar­do De Fil­ip­po e Nino Taran­to.

Tra can­zoni e monologhi non mancher­an­no i colpi di teatro: nel recital Ranieri andrà oltre il reper­to­rio del­la can­zone napo­le­tana, inter­pre­tan­do brani dei più cele­bri can­tau­tori ital­iani e inter­nazion­ali: da Fab­rizio De Andrè a Francesco Guc­ci­ni, da Charles Aznavour a Vio­le­ta Par­ra.

L’Orchestra è for­ma­ta da: Max Rosati (chi­tar­ra), Flavio Maz­zoc­chi (pianoforte), Pier­pao­lo Ranieri (bas­so), Luca Trol­li (bat­te­ria), Dona­to Sensi­ni (fiati), Ste­fano Indi­no (fis­ar­mon­i­ca).

Commenti

commenti