Dal 19 al 20 ottobre con ingresso libero

Mattoncini in Castello”, quinta edizione per le opere coi Lego a Desenzano del Garda

Di Redazione

Un even­to che negli anni pas­sati ha riscos­so un suc­ces­so sem­pre cres­cente e che andrà in sce­na anche quest’anno per la sua quin­ta edi­zione nei giorni di saba­to 19 e domeni­ca 20 otto­bre: tor­na “Mat­tonci­ni in Castel­lo” per con­fer­mar­si un pun­to fer­mo tra le man­i­fes­tazioni desen­zane­si e garde­sane.

Nel­la splen­di­da loca­tion del Castel­lo saran­no esposte le opere real­iz­zate con i mat­tonci­ni Lego e l’ingresso sarà libero per tut­ti: il saba­to l’edificio stori­co resterà aper­to dalle 9:00 alle 21:00 men­tre la domeni­ca porte aperte dalle 9:00 alle 19:00.

L’obiettivo è come sem­pre quel­lo di miglio­rar­si e soprat­tut­to quel­lo di coin­vol­gere il più pos­si­bile i gio­vani in questo prog­et­to, di ren­der­li parte atti­va, oltre a creare momen­ti di con­di­vi­sione in modo tale da ren­dere il “gio­co” un moti­vo in più di unione ed inclu­sione dan­do libero spazio alla cre­ativ­ità e alla fan­ta­sia.

C’è una rif­les­sione che questo even­to mi por­ta sem­pre a fare” – com­men­ta l’assessore alla Cul­tura – “Mat­tonci­ni in Castel­lo apre la sta­gione autun­nale di even­ti ed è l’ideale per desta­gion­al­iz­zare il tur­is­mo: se infat­ti la sta­gione esti­va è già molto con­ges­tion­a­ta e dà sem­pre otti­mi risul­tati, il lago e Desen­zano con­tin­u­ano a piacere e ad atti­rare tur­isti da ogni parte del mon­do anche nei peri­o­di più fred­di. La sta­gione autunnale/invernale dà la pos­si­bil­ità di colti­vare un tur­is­mo più locale e ital­iano, un tur­is­mo di prossim­ità.”

Con­clude poi: “Siamo l’unica local­ità non sta­gionale del e dob­bi­amo man­tenere alta l’offerta cul­tur­ale e di intrat­ten­i­men­to per gran­di e pic­ci­ni. Per questo i “Mat­tonci­ni” rap­p­re­sen­tano un’occasione per potere fare vivere Desen­zano in maniera diver­sa rispet­to al peri­o­do esti­vo, pot­er man­tenere un buon liv­el­lo di appeal nei con­fron­ti dei res­i­den­ti e dei pae­si lim­itrofi con even­ti che cat­turi­no l’interesse e sti­moli­no la curiosità. Per questo ringrazio l’avvocato Ugo Carmi­nati e Cre­mona Bricks: gra­zie a loro pros­egue questo per­cor­so di qual­ità orga­niz­za­ti­va che por­ta ogni anno migli­a­ia di per­sone nel nos­tro Castel­lo”.