MCP Capriolo, Bar Ies e Petrol sono le prime a passare il turno, fuori invece Zanoni Piscine

Di Luca Delpozzo

Con­clusa la pri­ma e più lun­ga fase pre elim­i­na­to­ria adesso il Tor­neo di Polpe­nazze vive su rit­mi più veloci e la sec­on­da fase è già a metà del suo per­cor­so. L’ul­ti­ma squadra a super­are il pri­mo turno è sta­ta Oleodi­man­i­ca March­esi­ni usci­ta vit­to­riosa dal­lo scon­tro diret­to con Xo Ever Sport tre a due: una doppi­et­ta per parte di Edoar­do Pan­el­li e Save­rio Luciani, la dif­feren­za l’ha fat­ta la rete di Fil­ip­po Pran­di. Dopo la for­mazione mart­edì sera dei quat­tro nuovi gironi, saba­to si sono avu­ti i pri­mi verdet­ti con tre squadre già sicure del pas­sag­gio del turno, una invece non calcherà più il capo di Polpe­nazze in ques­ta edi­zione. Il girone uno ha già chiu­so la lista di pro­mosse e boc­cia­ta: pas­sano il turno Stazione di Servizio Bar Ies e Petrol Prodot­ti Petro­lif­eri entrambe vit­to­riose su Zanoni Piscine rispet­ti­va­mente per tre e quat­tro a uno. Per la Petrol triplet­ta di Mar­co Zanar­di­ni che, come negli scor­si anni, si con­fer­ma fon­da­men­tale per la sua squadra. L’al­tra squadra già pro­mossa è MCP Capri­o­lo che giovedì ha super­a­to di misura Acquoli­na in Boc­ca 5 a 4, incon­tro all’in­seg­na delle doppi­ette (Mar­co Finazzi, Cris­t­ian Piz­za­ta per MCP e Clau­dio Cuc­chi, Edoar­do Rebuschi per Acquoli­na) e saba­to è rius­ci­ta a rimontare due reti ad Otti­ca Dona­ti­ni chi­u­den­do sul 2 a 2. Nei gironi tre e quat­tro si è dis­pu­ta­to un solo incon­tro. Nel tre è sta­to anco­ra pro­tag­o­nista Fil­ip­po Pran­di con una doppi­et­ta nel due a uno di Ole­d­i­nam­i­ca March­esi­ni, men­tre nel quat­tro medes­i­mo ruo­lo è toc­ca­to a Moris Geroli nel tre a due di L.T. Elet­to­ero­sione Stampi su Mac Autolavag­gio. L’ap­pun­ta­men­to è per mart­edì cinque, ser­a­ta che ospiterà anche un’amichev­ole tra una squadra for­ma­ta da ex gio­ca­tori del tor­neo di Polpe­nazze e una del­egazione del­la Provin­cia di Bres­cia, si sta lavo­ran­do anche per una direzione di gara pres­ti­giosa: quel­la del sin­da­co di Bres­cia Adri­ano Paroli, che, pri­ma di iniziare la car­ri­era polit­i­ca, arbi­trò pro­prio a Polpe­nazze, una even­tu­al­ità sicu­ra­mente dif­fi­cile, ma non impos­si­bile.