Meglio conciliare che litigare!

23/12/2013 in Attualità
Di Redazione

Con la legge di Con­ver­sione 9 agos­to 2013 n. 98, è sta­to rein­trodot­to l’isti­tu­to obbli­ga­to­rio del­la Medi­azione in materie Civili, Com­mer­ciali e inter­nazion­ali.

Con la nuo­va nor­ma­ti­va, in par­ti­co­lare, pri­ma di intrapren­dere la stra­da giudiziaria, i cit­ta­di­ni, le imp­rese e gli Enti dovran­no riv­ol­ger­si, obbli­ga­to­ri­a­mente, ad un Organ­is­mo di Medi­azione autor­iz­za­to dal Min­is­tero del­la Gius­tizia e tentare la stra­da del­la con­cil­i­azione, per dirimere con­tro­ver­sie sorte nelle seguen­ti materie: Locazione, Comoda­to, Affit­to di Aziende; Con­do­mi­ni; Diffamazione a mez­zo stam­pa e pub­blic­ità; Con­trat­ti Ban­cari; Con­trat­ti Assi­cu­ra­tivi e Finanziari; Respon­s­abil­ità Med­ica e Sanitaria;Patti di Famiglia; Suc­ces­sioni e Divi­sioni Ered­i­tarie; Dirit­ti Reali.

L’is­ti­tu­to del­la Medi­azione rap­p­re­sen­ta un’op­por­tu­nità eccezionale ed un’in­ver­sione di ten­den­za cul­tur­ale nel rap­por­to tra i cita­di­ni e la gius­tizia: vi è la pos­si­bil­ità, conc­re­ta, di risol­vere le più comu­ni con­tro­ver­sie sen­za riv­ol­ger­si ai vari Tri­bunali, in tem­pi estrema­mente rapi­di (entro tre mesi dal­la doman­da di medi­azione, la pro­ce­du­ra deve essere con­clusa), a costi cer­ti e con­tenu­ti (bas­tano poche decine di Euro per atti­vare la procedura).

Inoltre, il Medi­a­tore, che garan­tisce Pro­fes­sion­al­ità, Indipen­den­za e Terzi­età, non assumerà il ruo­lo del Giu­dice: ten­terà di com­porre la lite sen­za giu­di­care, sen­za dover sta­bilire un vinci­tore e uno scon­fit­to. Non è pre­vista la rigi­da for­mal­ità giudiziaria, per cui ognuna delle par­ti potrà inter­loquire lib­era­mente e diret­ta­mente con il medi­a­tore e con l’al­tra parte. L’ac­cor­do rag­giun­to tra le par­ti, con la fir­ma appos­ta sul ver­bale, uni­ta­mente a quel­la dei rispet­tivi legali e del medi­a­tore, diver­rà tito­lo esec­u­ti­vo: avrà cioè gli stes­si effet­ti di una sen­ten­za definitiva.

Siamo davan­ti a un cam­bi­a­men­to cul­tur­ale: l’ap­proc­cio ver­so la soluzione amichev­ole e rap­i­da, piut­tosto che le lunghe battaglie, spes­so incerte, davan­ti ai Tribunali.

Gra­zie alla Medi­azione, la battaglia giudiziaria e le cause civili ver­ran­no solo se non si sarà trova­ta una soluzione con­cil­ia­ti­va davan­ti al medi­a­tore. Per­ché lit­i­gare quan­do puoi con­cil­iare?: questo è il nos­tro mot­to e l’aus­pi­cio che diven­ti il nuo­vo, reale ed utile modo di risol­vere i vari con­flit­ti. Soprat­tut­to per­ché, al di là delle materie nelle quali la Medi­azione è obbli­ga­to­ria, in tutte le altre essa potrà sem­pre essere atti­va­ta volontariamente.

Per avviare la pro­ce­du­ra di medi­azione, per altro, sarà suf­fi­ciente col­le­gar­si al sito www.conciliaconsumatorilonato.com, clic­care su “Avvia la Pro­ce­du­ra” e seguire le istruzioni: in pochi minu­ti e con estrema sem­plic­ità, l’is­tan­za di medi­azione sarà com­pi­la­ta e giungerà all’Or­gan­is­mo, il quale provved­erà tem­pes­ti­va­mente a fis­sare il pri­mo incon­tro tra le par­ti davan­ti al pro­prio medi­a­tore, comu­ni­can­done imme­di­ata­mente la data.

La Medi­azione è una grande oppor­tu­nità: Con­cil­i­a­con­suma­tori di Lona­to del Gar­da è com­pe­tente per tut­ti i Comu­ni del­la Provin­cia di Bres­cia, al servizio di chi vor­rà dialog­a­re e con­cil­iare, risol­ven­do pro­dut­ti­va­mente la pro­pria con­tro­ver­sia e rin­un­cian­do al logo­rio ed ai costi delle cause civili.

Avv. Gian­fran­co Tripodi

Respon­s­abile dell’Organismo di Lona­to del Garda