Mercatino di Natale: ad Arco l’edizione del ventennale

08/11/2016 in Attualità
Di Redazione

Edi­zione zep­pa di novità, quel­la del 2016 del mer­cati­no di di Arco, che dal 18 novem­bre all’8 gen­naio fes­teggia il ven­ten­nale: a con­torno delle 41 casette nel cen­tro stori­co, adesso ci sono nuove luci, immag­i­ni e scenografie (con un nuo­vo cal­en­dario del­l’Avven­to), il par­co degli gno­mi all’ar­bore­to nel Par­co arcid­u­cale (con pun­to ris­toro), tan­ti sug­ges­tivi alberi di (sono sta­ti dec­o­rati anche i gran­di cedri dei gia­r­di­ni cen­trali e gli ippocas­tani di piaz­za­le Segan­ti­ni) e un nuo­vo sito web ded­i­ca­to (www.mercatininatalearco.com). Inoltre per la pri­ma vol­ta e a grande richi­es­ta il cenone di al Cas­inò munic­i­pale e anco­ra, in un grande gaze­bo in viale delle palme, un con­sorzio di attiv­ità eco­nomiche di Nor­cia che espone e vende i prodot­ti del pro­prio ter­ri­to­rio: un modo per sostenere le terre col­pite dal ter­re­mo­to. La cer­i­mo­nia d’in­au­gu­razione si svolge il sec­on­do giorno, saba­to 19 novem­bre, in piaz­za­le Segan­ti­ni, con inizio alle ore 17.30.

L’o­rario: ven­erdì, saba­to e domeni­ca il mer­cati­no di Natale è aper­to dalle 10 alle 19 (il saba­to fino alle 20); inoltre nei giorni 5, 6, 7, 8, 22, 23, 24, 29, 30 e 31 dicem­bre e 1, 2, 3, 5, 6, 7 e 8 gen­naio dalle 10 alle 19 (domeni­ca 25 dicem­bre chiu­so).

Accan­to alle novità, il mer­cati­no di Natale di Arco ripro­pone gli ingre­di­en­ti tan­to apprez­za­ti in questi anni: le fat­to­rie degli ani­mali e «Op, op, op… somarel­lo» (le apprez­za­tis­sime passeg­giate in grop­pa agli asi­ni), artisti di stra­da, musi­ca, danze e bal­li, lab­o­ra­tori per i più pic­coli e ani­mazioni per i gran­di, il viag­gio in treni­no, i pre­sepi e, nel­la sera di saba­to 10 dicem­bre, lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co. Attorno alla Col­le­gia­ta, la chiesa prin­ci­pale del­la cit­tà di Arco, l’immancabile vil­lag­gio natal­izio con le sue carat­ter­is­tiche casette ricolme di prodot­ti, man­u­fat­ti e lec­cornie (per il 30 per cen­to gli espos­i­tori sono rin­no­vati).

Oltre all’o­mag­gio a Gio­van­ni Segan­ti­ni (1858 — 1899), che riprende l’inizia­ti­va del­l’an­no scor­so (un per­cor­so di gigan­tografie delle opere dell’artista che dal cen­tro stori­co por­ta fino all’ingresso del Segan­ti­ni all’interno del­la gal­le­ria civi­ca a Palaz­zo dei Pan­ni), ci sarà l’o­mag­gio ad un altro cele­ber­ri­mo concit­tadi­no, Gian­ni Caproni (1886 – 1957): un’installazione nel cor­tile di Palaz­zo Mar­che­t­ti cos­ti­tu­isce l’an­tepri­ma dei fes­teggia­men­ti per il 60° anniver­sario del­la scom­parsa del grande pio­niere del­l’aero­nau­ti­ca, che ricorre l’an­no prossi­mo.

Pros­egue la col­lab­o­razione con le scuole pro­fes­sion­ali, ormai una tradizione del mer­cati­no di Natale di Arco: l’is­ti­tu­to Gar­das­cuo­la si occu­perà del­l’uf­fi­cio infor­mazioni, gesti­to diret­ta­mente dagli stu­den­ti, men­tre il Cfp Enaip ha real­iz­za­to il e le stelle di Natale.

Altre novità: in col­lab­o­razione con il , i fre­quen­ta­tori del mer­cati­no ricev­er­an­no dei gad­get che invit­er­an­no a vis­itare la gal­le­ria civi­ca con l’e­s­po­sizione su Segan­ti­ni; e in munici­pio sarà allesti­ta una nurcery per ‘accoglien­za dei più pic­coli (in col­lab­o­razione con Croce Rossa Bas­so Sar­ca). Con­fer­ma­ta l’inizia­ti­va sper­i­men­ta con suc­ces­so l’an­no scor­so del­l’aper­tu­ra del camp­ing Arco da parte di Amsa (Azien­da munic­i­pale svilup­po Arco), dal 2 all’11 dicem­bre).

Il mer­cati­no di Arco è orga­niz­za­to dal con­sorzio Assocen­tro degli eser­centi del cen­tro stori­co arcense, con il sosteg­no del Comune di Arco, di APT Gar­da Trenti­no SpA, Provin­cia autono­ma di Tren­to, Cas­sa Rurale Alto Gar­da, Riva del Gar­da Fiere­con­gres­si SpA e Aquafil.