Mercato immobiliare Garda: volano i mutui anche con accollo

Parole chiave:
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Il sog­no di molti è rap­p­re­sen­ta­to dall’acquisto di una casa, la con­cretiz­zazione dei pri­mi pas­si ver­so l’indipendenza, di una vita in cui non si è più dipen­den­ti da gen­i­tori o famigliari. Purtrop­po però non sem­pre si han­no a dis­po­sizione le somme nec­es­sarie per pot­er avere la casa dei sog­ni, per­ciò si deve fare appel­lo ad una ban­ca o un isti­tu­to di cred­i­to, una pras­si comune che ha coin­volto nel tem­po sem­pre più per­sone. Il caso si com­pli­ca quan­do l’immobile però è già cop­er­to da un mutuo, quin­di appar­ente­mente impos­si­bile da acquistare.

Esiste in questo caso la pos­si­bil­ità di richiedere un accol­lo mutuo, cioè suben­trare negli obb­lighi assun­ti dal prece­dente acquirente con l’istituto di cred­i­to e ques­ta sem­bra essere pro­prio una delle opzioni più scelte nel mer­ca­to immo­bil­iare di Gar­da.

Il mer­ca­to immo­bil­iare nel­la zona del Gar­da è in buona ripresa, ciò sig­nifi­ca che è aumen­ta­ta la richi­es­ta di immo­bili dopo la crisi che la zona ha vis­su­to nel 2010 e 2011 a causa dei prezzi non pro­prio acces­si­bili. Sem­bra che l’anno uffi­ciale del­la ripresa sia sta­to il 2016, anno in cui si è reg­is­tra­to il 26% in più degli inves­ti­men­ti immo­bil­iari. Il 2017 ha seg­na­to un ulte­ri­ore aumen­to del 10%. Ecco che anche oggi si reg­is­tra un incre­men­to sem­pre costante che per­me­tte di con­fer­mare che quel­lo degli immo­bili è un set­tore for­tu­na­to. Con l’aumento degli acquisti aumen­ta anche la richi­es­ta mutui, com­pli­ci anche i tas­si al rib­as­so. In Italia ad esem­pio i mutui su base annua sono cresciu­ti del 2,1% e molti sono divenu­ti un accol­lo mutuo.

Il ritorno degli stranieri
Il Lago di Gar­da per la sua posizione e per la sua bellez­za pae­sag­gis­ti­ca è da sem­pre uno dei luoghi più fre­quen­tati. Dopo un peri­o­do non trop­po for­tu­na­to dal pun­to di vista tur­is­ti­co, oggi tor­na a sor­rid­ere e ad accogliere di nuo­vo gli stranieri che non scel­go­no la zona soltan­to per vacan­za, ma anche per luo­go in cui abitare o almeno com­prar­si la sec­on­da casa.
I tedeschi e gli aus­triaci sono quel­li più inter­es­sati alla zona, ai suoi immo­bili ma anche ai suoi ter­reni, dove mira­no ad inve­stire soprat­tut­to in prog­et­ti di bioedilizia. I tedeschi in par­ti­co­lare sem­bra­no essere i tur­isti più appas­sion­ati del Gar­da che con­sid­er­a­no un po’ come una sec­on­da casa.                      Inver­sione di ten­den­za invece per i rus­si che dopo un lun­go peri­o­do di acquisti in zona, han­no deciso di riven­dere e puntare la loro atten­zione su altri luoghi lon­tani dall’Italia.
Nel caso degli stranieri si trat­ta di acquiren­ti che han­no ampie disponi­bil­ità eco­nomiche e che quin­di non han­no bisog­no di ricor­rere alla soluzione dell’accol­lo mutuo.
Diver­sa­mente dagli ital­iani che spes­so preferiscono chiedere aiu­to alla ban­ca indipen­den­te­mente dalle loro disponi­bil­ità.

I luoghi più scelti del Gar­da
Nonos­tante il lago di Gar­da sia una zona del­lo sti­vale che piace a ital­iani e stranieri, ci sono delle local­ità in cui si preferisce acquistare immo­bili. Si trat­ta di Desen­zano del Gar­da, dove però i prezzi sono anco­ra abbas­tan­za ele­vati, e di Sirmione, dove sem­bra che si acquisti­no immo­bili per poi affit­tar­li nei peri­o­di di vacan­za. La pref­eren­za è in par­ti­co­lare quel­la di bilo­cali e trilo­cali. Salò sta recu­peran­do quo­ta seg­nan­do un dis­cre­to aumen­to di richi­este per case da acquistare e affittare suc­ces­si­va­mente, ma anche per la pri­ma res­i­den­za che spes­so avviene tramite accol­lo mutuo.
Bene anche la spon­da veronese con Mal­ce­sine in pri­ma lin­ea e quel­la trenti­na con Riva del Gar­da che seg­na un dinamis­mo sia per l’acquisto del­la pri­ma casa che per quel­lo del­la sec­on­da.

Parole chiave:

Commenti

commenti