Festival del Garda. Prossimo appuntamento venerdì a Volta Mantovana Si aggiudicano la gara degli inediti Elena Grassi e per gli interpreti Manuela Amodio

Miss Padania brinda con Palermo per la prima sfida all’ultima nota

13/07/2003 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Sul pal­co un comi­co lig­ure che pro­pone cabaret in stile paler­mi­tano a fian­co del­la pre­sen­ta­trice già miss Pada­nia, e tra il pub­bli­co il sin­da­co di fede leghista. Il pri­mo provo­ca, il sec­on­do ride e incas­sa con classe e non solo per dovere d’ospitalità. A vig­i­lare sui diver­ten­ti inter­mezzi pro­posti dal cabaret­tista Ren­zo Sina­cori (apparizioni a Striscia la Notizia e vinci­tore del Fes­ti­val nazionale del cabaret)) il pro­totipo fem­minile del Car­roc­cio: Francesca De Rose, miss Pada­nia 2001. Fas­ci­a­ta in un lun­go vesti­to verde (non pote­va essere altri­men­ti) la bion­da con­dut­trice ha con­dot­to con sicurez­za l’ottava edi­zione del che come tradizione ha ripreso la sua mar­cia dal cen­tro calza­turiero. Un viag­gio di dod­i­ci tappe nelle piazze delle tre sponde del lago e del suo entroter­ra con un cari­co di voci alla ricer­ca del­la rib­al­ta. E le novità canore di rilie­vo non sono man­cate già al debut­to. Basti pen­sare all’impiegata di San Gio­van­ni Lupa­to­to Ele­na Gras­si, in arte Avia, e alla sua orec­chi­a­bile Papaveri astrat­ti. Un pez­zo magis­tral­mente pro­pos­to, che ha sbaraglia­to la con­cor­ren­za del duo fem­minile bres­ciano Elysir ( Per un atti­mo ). Alle loro spalle Gio­van­ni Bon­gio­van­ni di Cerea ( Solo insieme ), tan­to piano bar alle spalle, e il lan­ci­a­to Simone Buz­zac­aro, un ragaz­zo di Bolzano dall’aria scan­zona­ta come la sua Ritor­na l’Estate . La sfi­da per inter­preti ha incoro­na­to la bril­lante Manuela Amodio di Soviz­zo Vicenti­no, abile a ripro­porre la cov­er di Gior­gia Di sole e d’azzurro . Stac­ca­ta di una sola lunghez­za la par­mense Francesca Bolon­di ( Un’ora sola ti vor­rei ) che accede comunque alle semi­fi­nali. Sog­ni di glo­ria legati ad un even­tuale ripescag­gio per la cop­pia Marisol Trema­tore e Gianan­to­nio Farinel­li, lei di Mozze­cane lui di Vil­lafran­ca, giun­ta terza con We’ve got Tonight . In fon­do alla clas­si­fi­ca il veronese Mat­teo Belli­ni ( Stranger in the Night) . A ten­er des­ta l’attenzione del folto pub­bli­co e del­la giuria popo­lare, com­pos­ta anche dal sin­da­co Alviano Mazzi, dall’assessore Mar­co Soave e da Gae­tano Paset­to, il con­cor­so per l’elezione di Miss Bus­solen­go. Tredi­ci le ragazze in passerel­la e coro­na anda­ta alla ven­ticinquenne bres­ciana Deb­o­ra Mas­sari, lau­re­a­ta in scien­ze ali­men­ta­ri. Tra le novità del Fes­ti­val, il duo brasil­iano Os capo­eris­tas ha pro­pos­to un’antica dan­za trib­ale car­i­o­ca, e l’angolo del­la con la let­tura da parte di Rena­ta Leali di un bra­no del cubano Car­los Varela. Hip-hop sug­li scu­di gra­zie alla sin­u­osità del cor­po di bal­lo dei X‑N Project e poi ai 13 ragazzi di Bus­solen­go, I Deep Impact, vinci­tori di numerosi con­cor­si. A mez­zan­otte inoltra­ta le pre­mi­azioni dei vinci­tori con la carovana del che tor­na in sce­na ven­erdì prossi­mo a Vol­ta Man­to­vana nei Gia­r­di­ni del­lo splen­di­do palaz­zo dei Gonzaga.

Parole chiave:

Commenti

commenti