Attivo da domani, sabato 25 febbraio, il primo livello di attenzione

Misure per il miglioramento della qualità dell’aria a Desenzano del Garda

Di Redazione
Per con­trastare l’in­quina­men­to atmos­feri­co, visti i supera­men­ti delle soglie di inquinan­ti degli ulti­mi giorni in provin­cia di Bres­cia, da saba­to 25 feb­braio entra­no in vig­ore una serie di lim­i­tazioni, che decad­ran­no non appe­na la qual­ità del­l’aria sarà tor­na­ta entro i lim­i­ti per due giorni con­sec­u­tivi.
I veicoli diesel Euro 3, non dotati di sis­te­mi di riduzione del­la mas­sa di par­ti­co­la­to allo scari­co stan­dard Euro 4, non pos­sono cir­co­lare dalle 9.00 alle 17.00 nel caso in cui trasporti­no per­sone e dalle  7,30 alle 9,30 nel caso in cui trasporti­no cose.
Per tut­ti i veicoli già lim­i­tati in modo strut­turale dalle DD.G.R. n. 7635/08 e n. 2578/14 (Euro 0, 1 e 2), inoltre, il divi­eto di cir­co­lazione è este­so alle gior­nate di saba­to, domeni­ca e fes­tive infra­set­ti­manali, dalle 7.30 alle 19.30. Si ricor­da poi che per tut­ti i veicoli è vieta­to sostare con il motore acce­so.
È anche pre­vista la riduzione di 1 gra­do centi­gra­do del val­ore mas­si­mo delle tem­per­a­ture in abitazioni e negozi, pas­san­do da 20°C a 19°C con toller­an­za di 2°C. Sono esclusi dal provved­i­men­to ospedali, cliniche, case di cura e assim­i­l­abili, alberghi, palestre, piscine e saune, scuole e asili.
Vieta­to anche l’u­ti­liz­zo di gen­er­a­tori di calore domes­ti­ci ali­men­tati a bio­mas­sa leg­nosa (in pre­sen­za di impianto di riscal­da­men­to alter­na­ti­vo), con prestazioni ener­getiche che non sono in gra­do di rispettare i val­ori pre­visti almeno per la classe 3 stelle. Infine si appli­ca il divi­eto asso­lu­to per qual­si­asi tipolo­gia di com­bus­tioni all’aperto (falò rit­u­ali, bar­be­cue, fuochi d’artificio, scopo intrat­ten­i­men­to, etc…) e per lo spandi­men­to dei liqua­mi zootec­ni­ci.