Della Navigarda non ci si può lamentare

Molte corse, prezzi popolari

24/01/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Non sarà como­do come la pro­pria autovet­tura, ma il traghet­to del­la in questo peri­o­do d’e­mer­gen­za sta svol­gen­do un servizio eccel­lente a favore dei pen­dolari che van­no e ven­gono tra Riva e Limone. Gli orari delle corse fino a domeni­ca 4 feb­braio, resi noti dal­la direzione, coprono l’in­tera gior­na­ta dalle ore 5.25 (parten­za da Riva) e 6.05 (parten­za da Limone) fino a notte (23.30 ulti­ma parten­za da Riva; 00.10 ulti­ma da Limone) con una fre­quen­za di una cor­sa ogni 40 minu­ti nelle frasce orarie di mag­gior movi­men­to. Quan­to al bigli­et­to, la tar­if­fa piena per per­sona è di 9 mila lire per un viag­gio anda­ta e ritorno, ma i costi ven­gono abbat­tuti con gli abbona­men­ti men­sili a tal pun­to che per lo stes­so viag­gio un pen­dolare sbor­sa appe­na 1800 lire. Più caro ovvi­a­mente il trasporto dei veicoli: la tar­if­fa per auto fino a 3.50 metri, la più dif­fusa, è di 10.400 lire com­pre­so il con­du­cente; l’ab­bona­men­to men­sile per la stes­sa cat­e­go­ria di veicoli è di 260 mila, pari a 8666 lire per anda­ta e ritorno. Inoltre con l’ab­bona­men­to è pos­si­bile tran­sitare lib­era­mente per l’in­tera giornata.

Parole chiave: