Monotipi europei in gara a Salò per la “Sail meeting internazionale”

18/07/2014 in Vela
Di Luigi Del Pozzo

Sono ben 6 le clas­si veliche che saran­no in gara nel prossi­mo week end nel gol­fo di Salò. Si sfider­an­no nel­la “Salò Sail Meet­ing”. Sarà la 29a edi­zione del­la rega­ta che richi­amerà sul Gar­da le flotte dei monotipi a bul­bo di tut­ti i laghi europei. La gara è pro­mossa dal­la Can­ot­tieri Gar­da in col­lab­o­razione con Bossoni Auto. In palio ci sono i tro­fei  “Memo­r­i­al” Max Tra­ver­so e Mar­co Boset­ti.

Per due gior­nate le varie flotte si affron­ter­an­no sul cir­cuito “cit­tadi­no” del gol­fo, un per­cor­so che viene parag­o­na­to alla gara di Mon­te­car­lo. In acqua avre­mo gli Asso 99 e i Dol­phin, entrambe carene fir­mate da Ettore Santarel­li, i Pro­tag­o­nist, la pic­co­la bar­ca francese dei Fun, quel­la olan­dese dei Mete­or e l’U­fo 22 dis­eg­na­to da Umber­to Fel­ci. Si corre da saba­to pomerig­gio e si andrà avan­ti fino al pri­mo pomerig­gio di domeni­ca. Esclu­so l’As­so 99 tutte le altre flotte han­no già dis­pu­ta­to il Cam­pi­ona­to Nazionale del 2014. La “Salò Sail Meet­ing” diven­ta così un impor­tante ban­co ago­nis­ti­co, riv­inci­ta per alcu­ni, impor­tante test per gli altri.

Per la Can­ot­tieri Gar­da è uno dei vari even­ti dei suoi 123 anni di attiv­ità in ambito sporti­vo, a com­in­cia­re dal can­ot­tag­gio (tra i suoi pro­mo­tori ci fu Gabriele d’An­nun­zio con la sua Cop­pa del Liu­taio ed i suoi Ago­nali del remo), al nuo­to, e in tem­pi più recen­ti (si fa per dire vis­to che era il 1964) con la vela.