Premiati Luca Valerio e il madernese Lorenzo Tonini

«Montinautica» alle stelle con oltre 20 mila visitatori

19/02/2003 in Sport
Di Luca Delpozzo
Francesco Di Chiara

Archivi­ate le pre­oc­cu­pazioni, arri­va la sod­dis­fazione per i diri­gen­ti del : il suc­ces­so di «Mon­tin­au­ti­ca 2003» las­cia pochi dub­bi. Nonos­tante le nubi, che si era­no adden­sate sul Salone del­la Nau­ti­ca mon­te­clarense negli scor­si mesi per il traslo­co a Verona del vec­chio salone nau­ti­co che si chia­ma­va «Nau­tic Show», i giorni del­la fiera mon­te­clarense, tut­ta sti­mo­la­ta dagli sforzi dei bres­ciani, sem­bra­no aver dato l’ef­fet­to volu­to. Si chi­ude così, all’in­seg­na del­la sper­an­za per il futuro e con un pri­mo, sod­dis­facente bilan­cio, l’edi­zione 2003 di «Mon­tin­au­ti­ca», la rasseg­na spe­cial­is­ti­ca orga­niz­za­ta dal Cen­tro Fiera del Gar­da di Mon­tichiari ed arti­co­la­ta su due vivacis­si­mi fine set­ti­mana, giun­ti a con­clu­sione domeni­ca scor­sa. «Mon­tin­au­ti­ca, Fes­ta del­la Vela, ma anche fes­ta del­la parte­ci­pazione, a sot­to­lin­eare la bon­tà del prog­et­to — sosten­gono gli orga­niz­za­tori, la Staff Ser­vice — oltre ven­tim­i­la per­sone han­no vis­i­ta­to la pri­ma apparizione pub­bli­ca del Salone, viven­do in diret­ta i gran­di even­ti, a sot­to­lin­eare con una grande parte­ci­pazione corale l’an­i­ma sporti­va del­la man­i­fes­tazione». Ampio spazio infat­ti, oltre ai motori ed alla vela, han­no trova­to tut­ti i set­tori legati al mon­do del­l’ac­qua ed ai suoi più dis­parati aspet­ti. Ed altret­tan­to impor­tante è sta­ta la pre­sen­za di gran­di cam­pi­oni, a tut­ti i liv­el­li. Citi­amo, tra i bres­ciani, pre­miati pro­prio sot­to le volte dei padiglioni di Mon­tichiari, il desen­zanese Luca Vale­rio ed il mader­nese Loren­zo Toni­ni. Il pre­mio Can­ot­tieri Gar­da, per lo svilup­po tec­no­logi­co, è invece sta­to asseg­na­to al costrut­tore di alberi Faus­to Mon­di­ni. Mon­tin­au­ti­ca è già proi­et­ta­ta, a riflet­tori appe­na spen­ti, ver­so il 2004. Un grande numero di prog­et­ti che vedran­no tra i pun­ti for­ti anche i gemel­lag­gi con altre man­i­fes­tazioni, la forte pro­mozione del­l’im­mag­ine dei nos­tri laghi e la real­iz­zazione di un «ponte» ide­ale tra Gar­da e Sebi­no, da pro­porre ai vis­i­ta­tori muoven­dosi nel­lo stes­so tem­po all’in­seg­na dei sapori e dei val­ori del­la ter­ra bres­ciana, sen­za trascu­rare gli aspet­ti tur­is­ti­ci ed ago­nis­ti­ci. Appun­ta­men­to, dunque, con una nuo­va edi­zione, nel 2004.