Domenica all’arena lo «Stand together group»

Mostra fotografica concerti e musical

21/07/2005 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Bazerla

Luoghi ritrovati, sec­on­da edi­zione. Quat­tro appun­ta­men­ti estivi di grande val­ore artis­ti­co cul­tur­ale anco­ra una vol­ta pro­mossi e allesti­ti dall’associazione cul­tur­ale «Francesco Fontana». Dopo sette edi­zioni dei «Con­cer­ti in vil­la», l’associazione ha volu­to far risco­prire al grande pub­bli­co anche i luoghi «ritrovati», ovvero quei siti e quegli scor­ci del­la Lazise più aut­en­ti­ca e vera. La pro­pos­ta del­la «Francesco Fontana» si svilup­pa in quat­tro appun­ta­men­ti, scan­di­ti fra luglio e agos­to. Domani alle 21 ci sarà il pri­mo appun­ta­men­to a vil­la La Bot­tona. In sce­na «Horus piano duo», for­ma­to da Nòra Emody e Ahmed Albou-Zahra: eseguiran­no musiche di Mozart, Debussy, Brahms e Straw­in­sky. Giove­di 4 agos­to a vil­la De Beni a Pas­cen­go si esi­birà il quin­tet­to «Estrav­a­gario», con la magie del tan­go con i bal­leri­ni Patri­cia Hilliges & Mat­teo Panero. Giove­di 11 agos­to a corte Ben­ci­oli­ni, a Palù del­la Pese­n­a­ta, a Colà, «La Gigia» con San­dro Buz­zat­ti. Infine il 25 agos­to, sem­pre alle 21, fra le mura storiche del­la Repub­bli­ca Vene­ta, a Casa Dal Chec­co, in cor­so Can­grande, ci sarà una mostra fotografi­ca: «Fotograficamente@Lazise’05» mette in mostra quat­tro audio­vi­sivi real­iz­za­ti con stru­men­ti dig­i­tali. La rasseg­na è cura­ta dal Cir­co­lo fotografi­co Lo Sc@tto e le proiezioni sono dirette da Nico­la Baruf­fal­di. Nel frat­tem­po sale la feb­bre del musi­cal all’arena esti­va, sot­to le mura scaligere e al castel­lo: domeni­ca prossi­ma con inizio alle 21 sarà pro­pos­to lo spet­ta­co­lo real­iz­za­to dall’associazione musi­cale «Stand togeth­er group». «The musi­cal show» è il tito­lo del­lo spet­ta­co­lo che l’associazione pro­pone dopo i lus­inghieri con­sen­si ottenu­ti nel­la pas­sa­ta sta­gione esti­va. A dirigere l’orchestra sarà il mae­stro Omar Gia­co­mazzi, il coro Mara Furi­an, le core­ografie e la regia saran­no affi­date a Cristi­na Bar­bi­eri. «Lo spet­ta­co­lo è un med­ley di brani trat­ti dai più famosi musi­cal di suc­ces­so di questi ulti­mi anni», spie­ga il respon­s­abile del grup­po Mario Mod­esti. «A Lazise è la pri­ma vol­ta che ci esi­b­i­amo. Ci ha por­ta­to qui l’insistenza del man­ag­er dell’As Olimpia Lazise, Clau­dio Bertol­di, nonchè l’amministrazione comu­nale attra­ver­so l’assessorato al tur­is­mo ed alla cul­tura. Siamo cir­ca una cinquan­ti­na di ele­men­ti fra dan­za­tori, musi­ci, attori e oper­a­tori del­lo spet­ta­co­lo e ope­ri­amo sen­za scopo di lucro». «Stand togeth­er group» è un’associazione nata nel 1986. «Sul nos­tro pal­cosceni­co sono pas­sati in tut­ti questi anni oltre 500 gio­vani», con­tin­ua anco­ra il respon­s­abile del grup­po, «e noi siamo sem­pre pron­ti a coin­vol­gere nuovi ami­ci che con il loro con­trib­u­to ci aiuti­no a crescere per pro­por­ci al pub­bli­co con sem­pre mag­giore entu­si­as­mo e migliore aut­en­tic­ità. Ai nos­tri fan chiedi­amo sola­mente una pic­co­la quo­ta che sarà imp­ie­ga­ta per finanziare nuovi spet­ta­coli». Lo spet­ta­co­lo si divide in due momen­ti. Nel pri­mo tem­po i ragazzi del­lo Stand togeth­er group pre­sen­ter­an­no brani trat­ti da: Rocky Hor­ror Pic­ture show, il Fan­tas­ma dell’Opera, Orches­trale dal musi­cal Jesus Christe Super­star, Cats, The Blues Broth­ers e Sat­ur­day Night Fever. Nel­la sec­on­da parte ci sarà uno stral­cio trat­to da Notre Dame de Paris. Seguirà il Pricipe d’Egitto, , Orches­trale Blues: Keep the ball Rolling. Fame, A Cho­rus Line: One. Infine Rent: Sta­gioni d’amore. «Siamo vera­mente lieti di ospitare questo impor­tante grup­po artis­ti­co», dichiara l’assessore Agosti­no Carat­toni, «per­chè porterà in paese musi­ca e bal­lo ad altissi­mo liv­el­lo. Lo spet­ta­co­lo affascin­erà e attir­erà sicu­ra­mente moltisim­mi gio­vani sot­to le mura ed il castel­lo scaligero. Sarà uno spet­ta­co­lo nel­lo spet­ta­co­lo. Siamo orgogliosi poi», con­tin­ua Carat­toni, «di annover­are fra gli artisti due nos­tri gio­vani concit­ta­di­ni, Gior­gio Sar­tori al sax e Alessan­dro Fra­cas­so nel coro. Tut­to ciò ci fa oltremo­do piacere».

Parole chiave: