“Monzambano 2004 gli anni del Neorealismo”.

Mostra fotografica

23/05/2004 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Silvio Stefanoni

E’ sta­ta inau­gu­ra­ta domeni­ca 23 nel­la sala civi­ca di Castel­laro Lagusel­lo una mostra fotografi­ca denom­i­na­ta “Mon­zam­bano 2004 gli anni del Neo­re­al­is­mo”. La mostra è sta­ta pro­mossa dal Foto­club Mon­zam­bano in col­lab­o­razione con la Fed­er­azione Ital­iana Asso­ci­azioni Fotogra­fiche e con la col­lab­o­razione del comune di Mon­zam­bano. Alla inau­gu­razione era­no pre­sen­ti con il pres­i­dente del Foto­club Mon­zam­bano Gian­ni Lonar­di, il sin­da­co di Mon­zam­bano Mau­r­izio Pel­lizzer, gli asses­sori alla Cul­tura Car­la Medici e ai Angi­oli­na Bom­pieri, il Seg­re­tario Nazionale del­la F.I.A.F. Clau­dio Pas­trone con il rspon­s­abile Cul­tur­ale Ser­gio Mag­nani. Breve intro­duzione del pres­i­dente del Foto­club Gian­ni Lonar­di che ha por­to il salu­to dell’associazione. Il seg­re­tario Pas­trone ha illus­tra­to il val­ore del­la Mostra che non è la sola, ma ce ne sono altre che gira­no l’Italia. Per quel­lo che riguar­da ques­ta Patrone ha ricorda­to il val­ore di queste immag­i­ni che si riferiscono agli anni del dopo guer­ra e illus­tra­no la vita sem­plice e alle volte di sac­ri­fi­co di quegli anni. Bisognerebbe- ha det­to Patrone- che i fotografi del giorno d’oggi che lavo­ra­no sul com­put­er e san­no far uscire una ragaz­za da un muro , si occu­passero anche dell’attualità, andan­do a vis­itare e ripren­der un Ipper­me­r­ca­to dove si pos­sono incon­trare per­sone sem­pli­ci, oppure andare fuori por­ta a vis­itare le famiglie che han­no riscop­er­to la sem­plic­ità di una scam­pag­na­ta è impor­tante risco­prire i val­ori del­la nos­tra sto­ria, la nos­tra memo­ria che tan­to ha dato alla cul­tura. Breve inter­ven­to anche del sin­da­co Mau­r­izio Pel­lizzer che ha fat­to notare come anche una mostra fotografi­ca che risco­pre gli anni del­la nos­tra rinasci­ta, con­tribuis­ca alla val­oriz­zazione del nos­tro ter­ri­to­rio , soprat­tut­to a Castel­laro Lagusel­lo che è uno dei “ Borghi Più Bel­li d ‘Italia. La mostra è com­pos­ta da cinquan­ta immag­i­ni rig­orosa­mente in bian­co e nero dei più noti fotografi ital­iani. Oggi a cinquant’anni di dis­tan­za si pos­sono ammi­rare nelle moti­vazioni del cosidet­to “ neo­re­al­is­mo fotografi­co” una parte impor­tante del­la nos­tra sto­ria recente e riscon­tri­amo con una sor­pren­dente orig­i­nal­ità nel rac­con­tare sen­za retor­i­ca e con spon­taneità la quo­tid­i­an­ità di una nazione, che dopo gli anni del fas­cis­mo e la sec­on­da guer­ra mon­di­ale, sta­va risco­pren­do la pro­pria identità.Le fotografie sono di. Beren­go, Gardin, Branzi, Cat­ta­neo, De Biasi, Donzel­li„ Far­ri, Gia­comel­li, Migliori, Roi­ter. La mostra chi­ud­erà i bat­ten­ti il 20 Giug­no. E’ aper­ta il saba­to dalle 16.00, alle 19.00.La domeni­ca dalle 10.00/ 12.00 e dalle 16.00/ 19.00. Il mart­edì dalle 20. 30 alle 22.0. Vis­ite a richi­es­ta al numero 0376- 800315.

Parole chiave: