La Lega nord: «Violate le norme che vietano la caccia ai clienti. E i motori delle imbarcazioni inquinano con gas e rumore»

Motoscafi e noleggio sotto tiro «Il porto più brutto è il nostro»

10/11/2009 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

 «Qual’è il por­to più “triste” del ? Quel­lo di Mal­ce­sine». A illus­trar­lo nel vero sen­so del­la paro­la, è il grup­po del­la Lega Nord locale. L’inizia­ti­va ha la for­ma di una car­toli­na, come quelle che i tur­isti spedis­cono. Ritrae i por­ti di pae­si lacus­tri, da Mal­ce­sine a Peschiera. Ma su quel­lo di Mal­ce­sine, campeg­gia una e gigan­tesca «X» rossa.Ivan Lom­bar­di. seg­re­tario locale del­la Lega: «Abbi­amo vis­i­ta­to tut­ti i por­ti del­la cos­ta veronese e solo qui i moto­scafi che fan­no servizio di noleg­gio con e sen­za con­du­cente sono attrac­cati sta­bil­mente. Ciò crea dis­a­gi e dà anche una cat­ti­va immag­ine del paese». Non solo. «Con la pre­sen­za di queste grosse imbar­cazioni e delle passerelle per acced­ervi il pae­sag­gio è detur­pa­to. Il por­to dovrebbe invece ospitare carat­ter­is­tiche imbar­cazioni da pesca». E pros­egue: «I moto­scafi rac­col­go­no i cli­en­ti sul­la banchi­na e con i motori acce­si provo­cano inquina­men­to atmos­feri­co e acustico».«Alcuni cit­ta­di­ni», sostiene la Lega, «ci han­no seg­nala­to che i tur­isti sono avvi­c­i­nati per stra­da per pro­porre loro un giro in moto­scafo. Altri han­no rifer­i­to che, in por­to, non ven­gono rispet­tate le norme di asseg­nazione dei posti bar­ca. La nor­ma­ti­va regionale 63 del 1993 è chiara sul “noleg­gio con con­du­cente”. Il Comune inoltre, nel 1995 con la delib­era 65, ha approva­to il rego­la­men­to per le attiv­ità di noleg­gio natan­ti. L’ar­ti­co­lo 20 sta­bilisce dove deve avvenire l’ac­qui­sizione del servizio, e cioè “pres­so la sede del tito­lare o dell’agenzia rap­p­re­sen­tante” e non in stra­da o in piaz­za. Poi si legge pure che “… l’im­bar­co iniziale del­l’uten­za deve avvenire solo al pon­tile con­ces­so…”, e come sia “…è vieta­to impor­tunare con richi­a­mi.. per­sone che tran­siti­no in piaz­za del porto”».Da ulti­mo: «L’ar­ti­co­lo 25 al com­ma 3 sta­bilisce che “per motivi di ordine gen­erale … lo stazion­a­men­to e i pun­ti di attrac­co per l’as­sun­zione del servizio, nel por­to del capolu­o­go nel peri­o­do dal 1/3 al 31/10 di ogni anno, viene fis­sato in 2 posti a rotazione per due diver­si tito­lari di autor­iz­zazioni» e che gli stes­si non pos­sano essere par­en­ti tra di loro. Ma non si vedono pon­tili di attrac­co nel por­to e i noleg­gia­tori sono pure par­en­ti tra loro». Con­clu­sione: «Mal­ce­sine ha emana­to il ban­do per asseg­nare i posti bar­ca, con sca­den­za 10 novem­bre. Ques­ta deve essere l’oc­ca­sione per met­tere ordine e legal­ità», con­cludono. Per­ciò i leghisti han­no fis­sato un incon­tro, stasera alle 20.30 col sin­da­co, Valente Chin­car­i­ni e l’asses­sore al demanio lacuale, Car­lo Chin­car­i­ni.

Parole chiave: