Su internet ci sono già le 23 realtà della Lessinia

Musei in rete con i catalani

17/05/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(s.j.)

È sta­ta pre­sen­ta­ta al castel­lo scaligero l’iniziativa «Musei in rete». Il prog­et­to, cofi­nanzi­a­to dall’Unione euro­pea, ha mes­so attorno ad un tavo­lo il Gal (Grup­po di azione locale) Lessinia, l’omonimo grup­po spag­no­lo. A illus­trare l’iniziativa è sta­to Fer­di­nan­do Sbizzera, asses­sore alla Comu­nità mon­tana del Bal­do, pro­mo­tore dell’iniziativa, inter­venu­to subito dopo il salu­to del sin­da­co di Mal­ce­sine Giuseppe Lom­bar­di. «Si trat­ta del­la divul­gazione dei sin­goli musei, 23, isti­tu­iti nel­la Lessinia, sul Bal­do e nel­la Bas­sa veronese clic­can­do su www.museiinrete.it. Altret­tan­to ver­rà presto fat­to per quel­li cata­lani, con l’obiettivo di creare un’immagine uni­vo­ca vista l’omogeneità dei due ter­ri­tori. Cer­chi­amo cosi d’attivare scam­bi tur­is­ti­ci e nel con­tem­po, nel­la nos­tra provin­cia, di spostare i vis­i­ta­tori dal lago alla mon­tagna», con­clude Sbizzera. Al con­veg­no era­no pre­sen­ti anche pres­i­dente e vice del­la Comu­nità Mon­tana del Bal­do, ovevro Cipri­ano Castel­lani e Guer­ri­no Coltri; e il pres­i­dente del Gal Alt Urgell Jesus Fier­ro. Tut­ti insieme sono poi sal­i­ti in funi­via a Trat­to Spino sul Monte Baldo.

Parole chiave: