Il Museo Nicolis al Motor Show con la Fiat Sport 1100 che partecipò alla Mille Miglia storica del ’48 e del ’49.

29/11/2017 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Redazione

Il di Verona, cus­tode di una raris­si­ma collezione di auto d’epoca, parte­ci­pa per la pri­ma vol­ta al Motor Show di Bologna, come tes­ti­mone dell’evoluzione dell’automobile nei sec­oli con tre pres­ti­giose vet­ture storiche.

Pro­tag­o­nista nel nuo­vo Padiglione — Pas­sione Clas­si­ca Rac­ing ded­i­ca­to alla tradizione motoris­ti­ca, pre­sen­terà tre pietre mil­iari del­la sto­ria delle auto sportive, in un per­cor­so espos­i­ti­vo real­iz­za­to in col­lab­o­razione con i più impor­tan­ti musei e collezioni inter­nazion­ali.

Star indis­cus­sa la Fiat 1100 Sport del 1948, car­roz­za­ta da Roc­co Mot­to di Tori­no. Un esem­plare uni­co che ha parte­ci­pa­to alla del 1948 con Pedret­ti Alessio N°395 e alla Mille Miglia del 1949 con Guelfi – Repel­lo N°640. La Fiat S era una delle auto più appetibili per le com­pe­tizioni, lo dimostra­no le iscrizione di questo mod­el­lo alle gare.

Ques­ta mer­av­igliosa bar­che­t­ta con­ser­va anco­ra il libret­to orig­i­nale.

Il suo ulti­mo pro­pri­etario, di pro­fes­sione medico con­dot­to, la uti­liz­za­va per “cor­rere” dai suoi pazi­en­ti.

Ma le sor­p­rese non finis­cono qui, i vis­i­ta­tori potran­no anche ammi­rare la raris­si­ma Zanus­si 1100 sport del 1949,  uti­liz­za­ta in cor­sa dal­lo stes­so Zanus­si in alcune gare in sali­ta fino a metà degli anni Cinquan­ta. La vet­tura è sta­ta riscop­er­ta e riconosci­u­ta al Nico­l­is dal figlio Ezio Zanus­si, colui che oggi cus­todisce ricor­di e dati tec­ni­ci rel­a­tivi al lavoro del­l’Of­fic­i­na di famiglia.

E l’elegante Lan­cia Aure­lia GT 2500 B20 del 1957, costru­i­ta da Pinin Fari­na, anco­ra oggi una delle gran tur­is­mo ital­iane più apprez­zate e conosciute al mon­do.  Con la sua bel­lis­si­ma car­rozze­ria, ha influen­za­to il design di molte altre vet­ture sportive del peri­o­do. Da ricor­dare è l’esordio ago­nis­ti­co alla Mille Miglia del 1951.

Il Museo Nico­l­is non si smen­tisce mai” com­men­ta Sil­via Nico­l­is pres­i­dente dell’omonima collezione “per noi aderire ad inizia­tive nuove, volte a val­oriz­zare il motoris­mo stori­co, sig­nifi­ca anche esporre esem­plari uni­ci per con­di­videre la sto­ria dei motori, ma anche l’ingegno e la pas­sione degli uomi­ni che l’hanno real­iz­za­ta”.

Il Motor Show aprirà al pub­bli­co dal 2 al 10 dicem­bre, gli orari di aper­tu­ra nei giorni feri­ali saran­no dalle ore 9.00 alle ore 18.00, nei fes­tivi e pre fes­tivi dalle ore 8.30 alle ore 18.30. La data ris­er­va­ta per i media e oper­a­tori del set­tore sarà il 1° dicem­bre.

 

Parole chiave: - -